Eventi

Gestione del Centro nel Registro informatizzato Rip&Rid

Sto caricando la mappa ....

Data/Ora: 13 Marzo 2014 - 14 Marzo 2014 / 0:00
Indirizzo: Piazza della costituzione,4 - 40128 Bologna Bologna Italia
Sede: Nuovo Polo Congressuale


Gestione del Centro nel Registro informatizzato Rip&Rid
Registro Pacemaker e Defibrillatori e Stampa dei Nuovi Cartellini

In occasione dell’XI Congresso AIAC si terranno due momenti formativi con lo scopo di fornire le competenze necessarie ad una agile gestione del Registro Informatizzato Pacemaker e Defibrillatori (RIP&RID) e la creazione dei nuovi tesserini AIAC.

Brochure (PDF: 760 Kb)

Le date
13 marzo 2014, ore 12.30 —14.00
oppure 14 marzo 2014 ore 15.00 —17.00

La sede
Ufficio A (piano terra), Nuovo Polo Congressuale di Bologna

Preiscrizione e iscrizioni
Le preiscrizioni potranno essere effettuate dal 3 al 10 marzo 2014.
Prenotazioni presso la sede congressuale potranno essere effettuate solo in caso vi siano dei posti liberi rimasti presso la postazione riservata al Registro Rip&Rid.

Per maggiori informazioni
Barbara Bonifacio
Zeta Research srl
tel. +39 040 358980
e-mail: barbarabonifacio@zetaresearch.com

Ultimi articoli

Bioetica e device impiantabili. Un’area AIAC dedicata

La presentazione dell'Area di Bioetica di AIAC, nata con l'obiettivo di chiarire le tematiche - dal rapporto medico/paziente all'equità nell'accesso alle cure - relative ai problemi morali inerenti l’assistenza sanitaria, la ricerca biomedica e l’innovazione tecnologica in ambito sanitario.

Leggi

Nasce il progetto AIAC ACADEMY

L’AIAC ha avviato un progetto finalizzato alla formazione continua e al training dei giovani nelle metodiche interventistiche. Si richiede quindi ai centri aritmologici italiani la disponibilità ad accogliere giovani cardiologi per degli stage di perfezionamento.

Leggi

Sistema nervoso simpatico e ARVC: quando al cuor….si comanda.

Il sistema nervoso simpatico cardiaco è coinvolto nella patogenesi della cardiomiopatia aritmogena del ventricolo destro. Un elemento che suggerisce un potenziale ruolo della neuro-modulazione in ambito terapeutico.

Leggi