Eventi

II Congresso nazionale "La rete delle neurocardiologie"

Sto caricando la mappa ....

Data/Ora: 30 gennaio 2015 - 31 gennaio 2015 / 0:00
Indirizzo: Viale dell’Università, 20 - Roma Italia
Sede: Circolo Ufficiali dell’Aeronautica Militare, “Casa dell’Aviatore”


II Congresso nazionale “La rete delle neurocardiologie”

A cura dell’Area AIAC interazioni Cuore-Cervello

Programma (PDF: 170 Kb)

L’iscrizione al meeting è gratuita.

Segreteria organizzativa
AIM Group International – Sede di Roma
Via Flaminia, 1068 – 00189 Roma
tel. 06 330531 | fax 06 33053229
aimgroupinternational.com
Provider E.C.M. (Id. ECM nr. 93)

Provider E.C.M. (Id. ECM nr. 93)
AIM Education srl
Via G. Ripamonti, 129 – 20141 Milano
tel. 02 56601.1 | fax 02 70048585
e-mail: cme@aimgroup.eu
www.aimeducation.it

Crediti ECM
Il meeting è inserito nel Piano Formativo anno 2015 AIM Education – Provider nr. 93 ed è stato accreditato presso la Commissione Nazionale per la Formazione Continua con Obiettivo Formativo Linee Guida – Protocolli – Procedure, esclusivamente per la Figura Professionale di Medico Chirurgo con specializzazione nelle seguenti discipline: Cardiologia, Cardiochirurgia, Geriatria, Medicina Interna, Neurologia, Neurochirurgia, per un numero massimo di 120 partecipanti.
Oltre tale numero e per professioni/discipline differenti da quelle accreditate non sarà possibile rilasciare i crediti formativi.

Ultimi articoli

Sport e cardiologia: il caso Astori

Il secondo degli approfondimenti del Prof. Francesco Furlanello, scritti in qualità di esperto di cardioaritmologia sportiva, su eventi di cronaca a cavallo tra il mondo dello sport e quello della cardiologia.

Leggi

AIAC e Federanziani insieme per il riconoscimento precoce della FA

Da Senior Italia FederAnziani e AIAC il Manifesto della prevenzione della fibrillazione atriale nei soggetti over 60, con indicazioni utili per i cittadini, gli operatori sanitari e le istituzioni.

Leggi

Cardiomiopatia ipertrofica, un ICD altera la qualità della vita?

In pazienti con cardiomiopatia ipertrofica, l'erogazione di shock da parte di defibrillatori impiantabili non si associa a una riduzione a lungo termine della qualità della vita o a un rischio maggiore di scompenso cardiaco.

Leggi