Eventi

Incontri Aritmologici Siciliani 2014

Sto caricando la mappa ....

Data/Ora: 3 ottobre 2014 - 5 ottobre 2014 / 0:00
Indirizzo: Via Balestrate, 100 - 95020 Acireale (CT) Italia
Sede: S. Tecla Palace Hotel


Incontri Aritmologici Siciliani

Programma (PDF: 825 Kb)

Segreteria organizzativa
Bk1
Corso Matteotti, 200
51016 Montecatini Terme (PT)
tel. 0572 911864 | fax 0572 904259
e-mail: scientific@bk1.it
www.bk1.it/events
La Segreteria Organizzativa è a disposizione per qualsiasi informazione.

Crediti ECM
L’evento è inserito nel programma Educazione Continua in Medicina secondo i termini vigenti ed è parte del piano formativo di ECM Service, Provider riconosciuto dall’Agenas con il numero 275.
Discipline accreditate: Medici di Cardiologia, Medicina dello sport, Medicina e chirurgia di accettazione e urgenza, Medicina interna, Neurologia, Pediatria, Geriatria, Malattie infettive, Medicina legale, Medicina generale e Medici di famiglia, Infermieri Professionali e Tecnici di Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare.
Per ottenere i crediti formativi sarà necessario partecipare nella misura del 100% ai lavori scientifici per i quali è stato richiesto l’accreditamento, compilare e consegnare presso la segreteria il questionario di apprendimento (rispondendo correttamente almeno al 75% delle domande) e la scheda di valutazione dell’evento.

Ultimi articoli

Sport e cardiologia: il caso Astori

Il secondo degli approfondimenti del Prof. Francesco Furlanello, scritti in qualità di esperto di cardioaritmologia sportiva, su eventi di cronaca a cavallo tra il mondo dello sport e quello della cardiologia.

Leggi

AIAC e Federanziani insieme per il riconoscimento precoce della FA

Da Senior Italia FederAnziani e AIAC il Manifesto della prevenzione della fibrillazione atriale nei soggetti over 60, con indicazioni utili per i cittadini, gli operatori sanitari e le istituzioni.

Leggi

Cardiomiopatia ipertrofica, un ICD altera la qualità della vita?

In pazienti con cardiomiopatia ipertrofica, l'erogazione di shock da parte di defibrillatori impiantabili non si associa a una riduzione a lungo termine della qualità della vita o a un rischio maggiore di scompenso cardiaco.

Leggi