Eventi

La cardiologia del futuro e la medicina legale

Sto caricando la mappa ....

Data/Ora: 8 Giugno 2019 / 8:30 - 18:00
Indirizzo: Via Pontina Vecchia km 30 - 00071 Pomezia Italia
Sede: Pomezia (RM) - Hotel Selene


La cardiologia del futuro e la medicina legale: è possibile lavorare bene, senza timori e con serenità?

Lo scompenso cardiaco è una delle principali cause di ricovero ospedaliero in Italia, con tassi di riammissione del 38%. I decessi sono frequenti, con un tasso di mortalità in ospedale a 6 mesi del 20% circa e bassa qualità della vita. Lo scompenso cardiaco rappresenta un onere considerevole per il sistema sanitario nazionale. Controllare fattori di rischio come l’Ipertensione arteriosa ed implementare nuove terapie invasive come il BAROSTIM insieme a quelle introdotte precedentemente che in qualche modo hanno cambiato la storia naturale dello scompenso CRT-T o CRT-D, aiuta non solo a prolungare la vita dei pazienti con una buona qualità della stessa ma anche a contenere i costi permettendo la riduzione dei giorni di ricovero che sono la vera spesa del sistema sanitario. Verrà affrontato il tema della doppia anti-aggregazione e la sua necessità o meno in associazione con i NAO. Inoltre anche il controllo ottimale degli effetti secondari della fibrillazione atriale attraverso l’introduzione dei nuovi anticoagulanti orali e le nuove tecniche ablative hanno permesso di avere un netto miglioramento della qualità della vita dei pazienti affetti ed un risparmio considerevole degli oneri economici. Durante il congresso verranno approfonditi questi aspetti e si tracceranno gli obiettivi futuri che l’avanzamento delle ricerca di base e della tecnologia consentiranno di raggiungere.

Programma (PDF: 311 Kb)

Ultimi articoli

Storm aritmico e blocco percutaneo del ganglio stellato

Intervistato in occasione del XVI Congresso dell'AIAC, Enrico Baldi - cardiologo della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia - ha descritto il suo studio che gli è valso il Premio Giuseppe Maccabelli. 

Leggi

Verso una terapia di resincronizzazione con QRS “quasi-normale”

Intervistato in occasione del XVI Congresso nazionale dell'AIAC, Giovanni Coluccia - cardiologo dell'Ospedale del Tigullio di Lavagna (Genova) - ha descritto lo studio che gli è valso il premio "Le idee di Luigi Padeletti".

Leggi

La diagnosi differenziale delle tachicardie a QRS largo

Ritorna la rubrica "ECG del mese". Da oggi saranno pubblicati ogni mese dei tracciati ECG “difficili” senza la loro soluzione e aperti ai commenti e alle interpretazioni degli utenti. La soluzione ragionata di ogni tracciato sarà pubblicata dopo due settimane.

Leggi