Eventi

V CORSO GUCH – Vivere con una cardiopatia congenita

Sto caricando la mappa ....

Data/Ora: 10 Maggio 2019 - 11 Maggio 2019 / Tutto il giorno
Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele II, 54 - 10123 Torino Italia
Sede: Torino - Starhotels Majestic


Nel mondo ci sono più adulti che bambini con una cardiopatia congenita. Il paziente adulto con cardiopatia congenita, chiamato GUCH, ha un’aspettativa di vita ormai simile a quella del paziente non congenito. Nei pazienti GUCH dobbiamo tipicamente affrontare i problemi medici posti dall’ evoluzione delle cardiopatie congenite, corrette e non, associati a problemi acquisiti e a problematiche psicologiche e sociali. Alcune complicanze gravi delle cardiopatie congenite, quali l’ipertensione polmonare, le aritmie complesse, la disfunzione ventricolare o la correzione non fisiologica delle stesse, quale la circolazione di Fontan, possono ora essere trattate e permettere una buona qualità di vita. Le nuove assistenze circolatorie, i nuovi sistemi di pacing, sono una realtà in questa popolazione che cresce. Questi pazienti vanno seguiti per sempre, perché anche la cardiopatia più semplice, in età adulta, si può aggravare. Il setting ideale per gestire questi pazienti è il centro GUCH, che pone problemi organizzativi specifici e nuovi.

Programma (PDF: 146 Kb)

Ultimi articoli

AIAC Futuro 2019, strategie associative per il prossimo decennio: il video-report

Il video-report dell'evento pre-congressuale "AIAC Futuro 2019", dove 120 soci tra rappresentanti del Consiglio Direttivo Nazionale e dei Consigli Regionali, persone impegnate nelle aree e nelle task force e moltissimi giovani si sono incontrati per riflettere e discutere sul presente e il futuro dell’Associazione. 

Leggi

Videochat su Tg1 Online: Renato Pietro Ricci risponde alle domande sulla fibrillazione atriale

Mercoledi 15 maggio 2019 alle 14.10 il Presidente AIAC, Renato Pietro Ricci, parteciperà ad una videochat su Tg1 Online dove risponderà alle domande dei telespettatori sulla fibrillazione atriale.

Leggi

Aritmie, doping e sport. L’intervista de L’Adigetto.it a Francesco Furlanello

Quello delle morti improvvise di atleti professionisti nel pieno dell'attività atletica e del vigore delle forze è un problema estremamente complesso. In questa intervista rilasciata dal cardiologo trentino vengono toccati tutti gli aspetti principali e commentati alcuni casi studi particolarmente rilevanti.

Leggi