Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Eventi

VI Congresso Nazionale Castrocuore

Sto caricando la mappa ....

Data/Ora: 30 settembre 2017 / 8:30 - 18:30
Indirizzo: Via S. Francesco d’Assisi - Castrovillari (CS) Italia
Sede: Protoconvento Francescano


Gli argomenti trattati durante il Congresso saranno affrontati alla luce delle novità che la ricerca scientifica presenta al mondo medico, privilegiando gli aspetti clinico-pratici sulla ricerca teorica. Pertanto il taglio delle relazioni sarà quello di fare il punto sull’argomento assegnato, cercando di fornire al partecipante conclusioni chiare e condivise dalla comunità scientifica sull’uso appropriato delle indagine diagnostiche, delle terapie, delle risorse e dei percorsi diagnostico-terapeutici.

Particolare attenzione, inoltre, sarà rivolta ad argomenti terapeutici, diagnostici e tecnologici che hanno particolare valenza nella pratica clinica quotidiana. Il nostro Congresso ha fra gli obiettivi anche quello di creare un concreto e coordinato quadro di insieme nella valutazione del paziente aritmico.

Il Congresso è anche l’occasione per presentare i dati della telecardiologia, un progetto che ha rivoluzionato il modo di fare rete nella nostra ASP. Tra gli argomenti trattati si darà particolare rilievo al looprecorder, che si dimostra sempre più un utile strumento per tutti quei pazienti in cui non si riesce ad avere una diagnosi a fronte di una minima invasività e di un modesto impegno economico.

Programma (1505 Kb)

Ultimi articoli

Sport e cardiologia: il caso Astori

Il secondo degli approfondimenti del Prof. Francesco Furlanello, scritti in qualità di esperto di cardioaritmologia sportiva, su eventi di cronaca a cavallo tra il mondo dello sport e quello della cardiologia.

Leggi

AIAC e Federanziani insieme per il riconoscimento precoce della FA

Da Senior Italia FederAnziani e AIAC il Manifesto della prevenzione della fibrillazione atriale nei soggetti over 60, con indicazioni utili per i cittadini, gli operatori sanitari e le istituzioni.

Leggi

Cardiomiopatia ipertrofica, un ICD altera la qualità della vita?

In pazienti con cardiomiopatia ipertrofica, l'erogazione di shock da parte di defibrillatori impiantabili non si associa a una riduzione a lungo termine della qualità della vita o a un rischio maggiore di scompenso cardiaco.

Leggi