Blog

Impianto di CRT con navigazione non fluoroscopica

Maurizio Del Greco, Direttore UO Cardiologia dell’Ospedale di Rovereto (Trento), co-chairman dell’Area Raggi Zero AIAC, presenta la tecnica di impianto di CRT con sistema di mappaggio elettroanatomico con minimo uso di fluoroscopia e ridotto uso di mezzo di contrasto. Questa tecnica viene eseguita routinariamente dal 2013 presso il centro di Rovereto.

26 febbraio 2016

Con il supporto non condizionato di
st. jude medical

Bibliografia

Del Greco M, et al. Implantation of a biventricular implantable cardioverter-defibrillator guided by an electroanatomic mapping system. Europace 2012; 14: 107-11.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

I primi passi del defibrillatore automatico impiantabile

Questo mese leggiamo insieme lo storico articolo di Michel Mirowski sulle prime esperienze con il defibrillatore automatico impiantabile, pubblicato nel 1985 su Journal of the American College of Cardiology. Un articolo di Achille Giardina.

Leggi

Fibrillazione atriale parosisstica, CRT e rischio di scompenso

I pazienti che presentano episodi intermittenti di fibrillazione atriale potrebbero beneficiare da una terapia di resincronizzazione cardiaca (CRT)? Lo studio su JACC: Clinical Electrophysiology.

Leggi

Può il CHA2DS2-VASc score predire le aritmie atriali?

Lo score è in grado di predire l’insorgenza di fibrillazione atriale di nuova diagnosi in una coorte di pazienti portatori di dispositivi cardiaci impiantabili? Lo studio di Rovaris e colleghi pubblicato su Heart Rhyrthm.

Leggi