Dalla letteratura

Radiazioni? Quanto bastano

L'European Heart Rhythm Association pubblica su Europace una guida pratica per cardiologi per ridurre al minimo la dose di radiazioni nelle procedure di elettrofisiologia e impianti di device.

Leggi

Sincope neuromediata: dal loop recorder al pacing

Paziente over40 con grave sincope neuromediata asistolica. Su Europace un’analisi allargata di ISSUE-3 analizza l’efficacia del pacemaker a doppia camera e del loop recorder nella valutazione diagnostica per prevenire le recidive sincopali.

Leggi

ICD senza cateteri nella pratica

L’European Heart Journal pubblica i primi risultati di EFFORTLESS S-ICD, il primo grande registro sull’impianto di defibrillatori totalmente sottocutaneo nella pratica clinica. Sette i paesi coinvolti per un totale di 472 pazienti arruolati.

Leggi

MADIT-CRT: i benefici della CRT-D a lungo termine

La terapia di resincronizzazione cardiaca con ICD si associa a un beneficio di sopravvivenza a lungo termine nei pazienti con blocco di branca sinistra. Sul NEJM i risultati di MADIT-CRT a sette anni, presentati all'ultimo meeting dell'American College of Cardiology.

Leggi

TAO nella gestione italiana della FA

L’Italia si caratterizza per un minore utilizzo degli antagonisti della vitamina K e più frequenti misurazioni dell’INR. Sul Giornale Italiano di Cardiologia il confronto dei dati della popolazione italiana del registro europeo PREFER in AF con quelli di altri paesi partecipanti.

Leggi

Fibrillazione atriale subclinica e ictus nell’anziano

Sono pochi i pazienti che hanno episodi silenti di fibrillazione atriale nel mese precedente l’evento ischemico. La rivista Circulation esamina la relazione che potrebbe intercorrere tra fibrillazione atriale subclinica e ictus o embolia sistemica sulla base dei dati di ASSERT.

Leggi

Gravidanza e ICD: una relazione possibile?

Da un case report dell'Ospedale di Como a uno studio retrospettivo francese su Europace: l'ICD di per sé non dovrebbe costituire una controindicazione alla gravidanza, sono le specifiche malattie cardiache sottostanti a dover essere attentamente valutate.

Leggi

Fibrillazione atriale più malattia coronarica: dronedarone?

Una sotto analisi post hoc dello studio ATHENA conclude che la terapia con dronedarone riduce la mortalità e le ospedalizzazioni cardiovascolari anche nei pazienti con malattia coronarica stabile e fibrillazione atriale non permanente. Meno frequente la comparsa di una prima sindrome coronarica acuta. I risultati su Europace.

Leggi

Ultimi articoli

Bioetica e device impiantabili. Un’area AIAC dedicata

La presentazione dell'Area di Bioetica di AIAC, nata con l'obiettivo di chiarire le tematiche - dal rapporto medico/paziente all'equità nell'accesso alle cure - relative ai problemi morali inerenti l’assistenza sanitaria, la ricerca biomedica e l’innovazione tecnologica in ambito sanitario.

Leggi

Nasce il progetto AIAC ACADEMY

L’AIAC ha avviato un progetto finalizzato alla formazione continua e al training dei giovani nelle metodiche interventistiche. Si richiede quindi ai centri aritmologici italiani la disponibilità ad accogliere giovani cardiologi per degli stage di perfezionamento.

Leggi

    Sistema nervoso simpatico e ARVC: quando al cuor….si comanda.

    Il sistema nervoso simpatico cardiaco è coinvolto nella patogenesi della cardiomiopatia aritmogena del ventricolo destro. Un elemento che suggerisce un potenziale ruolo della neuro-modulazione in ambito terapeutico.

    Leggi