Dalla letteratura

Scompenso cardiaco: se l’atrio fibrilla…

Dalla letteratura

La fibrillazione atriale è l’aritmia più frequente nei pazienti con scompenso cardiaco e ridotta frazione di eiezione. Un studio ha analizzato il rischio di eventi cardiovascolari correlati.

Leggi

Periodo di blanking post PVI, il tempo conta!

Dalla letteratura

Lo studio voleva definire con precisione l'intervallo di tempo post-ablazione in cui la ricorrenza di un episodio tachi-aritmico non risulta predittiva di recidiva a lungo termine dell’aritmia.

Leggi

Ultimi articoli

Sport e cardiologia: il caso Astori

Il secondo degli approfondimenti del Prof. Francesco Furlanello, scritti in qualità di esperto di cardioaritmologia sportiva, su eventi di cronaca a cavallo tra il mondo dello sport e quello della cardiologia.

Leggi

AIAC e Federanziani insieme per il riconoscimento precoce della FA

Da Senior Italia FederAnziani e AIAC il Manifesto della prevenzione della fibrillazione atriale nei soggetti over 60, con indicazioni utili per i cittadini, gli operatori sanitari e le istituzioni.

Leggi

    Cardiomiopatia ipertrofica, un ICD altera la qualità della vita?

    In pazienti con cardiomiopatia ipertrofica, l'erogazione di shock da parte di defibrillatori impiantabili non si associa a una riduzione a lungo termine della qualità della vita o a un rischio maggiore di scompenso cardiaco.

    Leggi