Interviste HeartLogic

L’associazione temporale tra fibrillazione atriale e indice HeartLogic

In occasione del Meeting 2019 dell'European Heart Rhythm Association, tenutosi a Lisbona dal 29 al 31 marzo, Alessandro Capucci descrive i risultati della sua sotto-analisi dello studio MultiSENSE sull'associazione temporale tra fibrillazione atriale e stato dello scompenso valutato tramite HeartLogic.

Leggi

HeartLogic, le prime esperienze a livello italiano

Antonio D'Onofrio

Antonio D'Onofrio, responsabile dell'UOSD di Elettrofisiologia, Studio e Terapia delle Aritmie dell'Ospedale Monaldi di Napoli, commenta i risultati di un'analisi italiana relativa all'impiego di HeartLogic nella pratica clinica.

Leggi

L’indice HeartLogic nella pratica clinica

Santini_HL

Luca Santini, cardiologo dell'Ospedale Giovan Battista Grassi di Ostia (Roma), commenta i primi dati disponibili relativi all'utilizzo dell'algoritmo Heart Logic nella pratica clinica e descrive l'esperienza del suo centro. 

Leggi

Predire lo scompenso con HeartLogic. Lo studio MultiSENSE

Capucci_HL

All’AHA 2016 lo studio MultiSENSE (Multisensor ChronicEvaluation in Ambulatory Heart Failure Patients) è stato presentato come una novità assoluta nel campo della diagnosi precoce dello scompenso cardiaco. MultiSENSE ha testato la capacità predittiva di un sistema avanzato multisensore di alert – HeartLogic – applicato a defibrillatori cardiaci impiantabili. Attraverso dei sensori il sistema raccoglie le misurazioni di cinque parametri fisiologici: il terzo tono cardiaco, l'impedenza toracica, la frequenza cardiaca, la frequenza respiratoria e l’attività fisica del paziente. La misura composita dei parametri fisiologici garantisce una migliore stratificazione del rischio, una maggiore sensibilità diagnostica e una riduzione dei falsi positivi nel riconoscimento precoce di eventi di scompenso cardiaco.

Leggi

Ultimi articoli

Punti di forza e di debolezza della CRT leadless

In occasione del XVI Congresso Nazionale dell'AIAC, Mauro Biffi fa il punto sulle potenzialità e sui limiti della terapia di resincronizzazione cardiaca mediante tecnologia leadless.

Leggi

Bioetica e device impiantabili. Un’area AIAC dedicata

La presentazione dell'Area di Bioetica di AIAC, nata con l'obiettivo di chiarire le tematiche - dal rapporto medico/paziente all'equità nell'accesso alle cure - relative ai problemi morali inerenti l’assistenza sanitaria, la ricerca biomedica e l’innovazione tecnologica in ambito sanitario.

Leggi

Nasce il progetto AIAC ACADEMY

L’AIAC ha avviato un progetto finalizzato alla formazione continua e al training dei giovani nelle metodiche interventistiche. Si richiede quindi ai centri aritmologici italiani la disponibilità ad accogliere giovani cardiologi per degli stage di perfezionamento.

Leggi