Notizie

Embolie post-ablazione RF?

Pare che il rischio ci sia quando si utilizzano cateteri multielettrodi con radiofrequenza nell’ablazioni per il trattamento della fibrillazione atriale. I dubbi, o conferme, vengono da due studi praticamente identici pubblicati a distanza di cinque mesi l’uno dell’altro.

Leggi

Uno score a misura di anziano

Sul BMJ uno studio comparativo mette in luce i limiti prognostici degli score raccomandati dalle linee-guida internazionali per stratificare il rischio di ictus nel paziente anziano con fibrillazione atriale.

Leggi

Con la mappa meno radiazioni

Una ricerca italiana ha cronometrato i vantaggi della mappatura elettroanatomica nell’ablazione della fibrillazione atriale. La ricerca - a firma di Mauro Scaglione e colleghi del Dipartimento di Cardiologia dell’Ospedale Cardinal Massaia di Asti - è stata pubblicata recentemente su Europace.

Leggi

Una legge inapplicabile?

Dopo un iter di oltre due anni, la Camera ha approvato il disegno di legge sul testamento biologico. Otto in tutto gli articoli del regolamento che passa nuovamente al Senato per il via libero definitivo.

Leggi

Le nuove alternative al warfarin

L’ESC valuta la necessità di aggiornare le linee-guida per la fibrillazione atriale. La Società Europea di Cardiologia sta valutando la necessità di un aggiornamento delle linee guida sul trattamento della fibrillazione atriale, pubblicate nel settembre 2010, in base a quanto emerso dall’ultimo trial effettuato con i nuovi farmaci anticoagulanti. Il Dott. Gregory Lip, dell’Università di Birmingham (UK) ha affermato che le linee guida potrebbero essere riviste non tanto per includere i nuovi dati, quanto piuttosto per la possibilità di utilizzare questi nuovi farmaci come alternativa, o in combinazione, con il warfarin.

Leggi

Defibrillatori al pubblico

I defibrillatori semiautomatici esterni prenderanno posto anche in ambiente extra-ospedaliero, nei luoghi di grande affluenza quali alberghi, ristoranti, centri commerciali, cinema, discoteche e piscine. E potranno essere impiegati da soccorritori non sanitari, adeguatamente formati. Lo stabilisce il Decreto ministeriale del 18 marzo 2011 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 129 del 6 giugno. "Il decreto rappresenta un traguardo importante per combattere la morte cardiaca improvvisa che è una delle sfide maggiori per noi cardiologi", commenta la Maria Grazia Bongiorni, Presidente dell’Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione.

Leggi

Il ritmo di Topol

Lui è uno dei cardiologi più famosi del mondo: Eric Topol, seduto alla propria scrivania, prende in mano l'iPhone e presenta quella che - a suo modo di vedere - è una novità straordinaria per l'assistenza al cardiopatico. Il tutto, in un video pubblicato sul sito Theheart.org e su YouTube. Sviluppato da un medico, David Alpert e prodotta dalla AliveCorr, questa app trasforma il telefono della Apple in un dispositivo per la registrazione dell'elettrocardiogramma. Il prodotto è in corso di valutazione da parte della Food and Drug Administration e, in quest'ottica, è molto interessante leggere i commenti alla demo di Topol.

Leggi

Il nuovo GIAC

"Il giornale dell'AIAC ha un nuovo Editore, un nuovo Comitato Editoriale, l’Ufficio Editoriale del Pensiero Scientifico Editore, formato da persone di rara competenza e gentilezza, un gruppo di super- esperti formato dai colleghi del Comitato Scientifico, del Direttivo e dalle Aree dell’AIAC, grandi risorse su cui ho la fortuna di poter contare", commenta il suo editor Maurizio Lunati. Il primo numero nel nuovo Giornale Italiano di Aritmologia e Cardiostimolazione, che dal 2011 viene pubblicato dal Pensiero Scientifico Editore, è uscito con l'aggiornamento 2011 alle linee-guida AIAC all'impianto di pacemaker, dispositivi per la resincronizzazione cardiaca, defibrillatori automatici impiantabili e loop recorder impiantabili.

Leggi

L’AIAC al cuore dell’ictus

Si chiama 1 Mission 1 Million - Andare al cuore dell'ictus, la campagna mondiale che invita il pubblico a votare come investire 1 milione di euro per la prevenzione dell’ictus causato dalla fibrillazione atriale. L'Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione (AIAC) concorre con Ascolta il tuo cuore - Controlla il suo ritmo. La campagna è mirata a sensibilizzare l'opinione pubblica sulla fibrillazione atriale e sul suo legame con l'ictus, dandoti la possibilità di decidere quali progetti riceveranno una parte del milione di euro stanziato come finanziamento. Ciascun progetto ha come obiettivo quello di realizzare iniziative per prevenire gli ictus causati dalla fibrillazione atriale. Sarà il voto del pubblico e degli addetti ai lavori a decidere quali fra i 32 progetti prescelti riceveranno un premio di €10.000, €50.000 o €100.000. Ogni giorno è possibile inviare tre voti, uno per ogni categoria.

Leggi

La FA nelle donne di mezza età

Un ampio studio osservazionale ha confermato che donne di mezza età con fibrillazione atriale hanno un'aspettativa di vita ridotta rispetto ai loro coetanei sani. I ricercatori hanno seguito 34.722 donne apparentemente in buona salute per una media di 15 anni. Le 1.011 donne che hanno sviluppato fibrillazione atriale di nuova insorgenza avevano una probabilità di morire durante il follow-up due volte maggiore rispetto alle donne senza fibrillazione atriale (hazard ratio 2.14, 95% CI 1,64-2,77). Il rischio di morte per patologie cardiovascolari era superiore di 4 volte (4,18, 2,69-6,51) ma anche il rischio di morte per cause diverse era comunque maggiore.

Leggi

Ultimi articoli

AIAC 2018, il passaggio di consegne tra i Presidenti

Il Presidente uscente Giuseppe Boriani e il nuovo Presidente Renato Pietro Ricci commentano quanto fatto negli ultimi anni e le sfide e gli obiettivi per il prossimo biennio.

Leggi

Ablazione della fibrillazione atriale, prima è meglio

Un gruppo di ricerca belga ha analizzato i dati relativi a 1000 pazienti sottoposti ad ablazione della fibrillazione atriale per indagare gli outcome associati ai diversi intervalli di tempo tra diagnosi e procedura.

Leggi

Un sensore indossabile per la gestione della fibrillazione atriale

Uno studio pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology ha valutato l’accuratezza di Kardia Band, un cinturino compatibile con Apple Watch, nell’individuare episodi di fibrillazione atriale.

Leggi