Notizie e commenti

Iscriviti all’AIAC e partecipa al Congresso nazionale!

Iscrizione AIAC 2018

Per i nuovi soci che hanno presentato domanda di iscrizione all’AIAC dall’1 gennaio 2018 o che lo faranno dal 1 al 25 febbraio 2018 avendo i requisiti per diventare socio AIAC previsti dallo statuto e che  sulla base delle caratteristiche saranno accettati come nuovi iscritti, l’associazione sosterrà le spese di alloggio in  hotel e l’iscrizione al Congresso nazionale, con l’unica esclusione del viaggio.

Tale offerta è valida per le prime 50 nuove iscrizioni di medici come Soci Ordinari e le prime 30 nuove iscrizioni di infermieri o tecnici come Soci Aggregati.

Ricordiamo che sono ammessi in qualità di socio, senza limitazioni, coloro che soddisfino i requisiti esposti nello statuto, senza discriminazioni personali o relative al luogo di lavoro, operanti (con esclusione dei Soci Onorari) nelle strutture e settori di attività del servizio sanitario nazionale, o in regime libero-professionale, ovvero con attività lavorativa documentata in strutture comunque operanti nel settore della aritmologia clinica e sperimentale e della cardiostimolazione.

Soci Ordinari: possono essere tutti i medici specialisti in cardiologia o specializzazioni equipollenti ovvero i dirigenti medici di primo e secondo livello operanti da almeno due anni in strutture semplici o complesse di cardiologia, che si dedicano all’aritmologia clinica, interventistica e/o sperimentale.

Soci Aggregati: possono essere i medici che non rientrano nella categoria che dà diritto alla qualifica di Socio ordinario e che dimostrino particolare interesse alle attività scientifiche, didattiche e culturali dell’Associazione, nonché il personale tecnico e infermieristico che lavora nel settore della aritmologia clinica e sperimentale.

Giuseppe Boriani
Presidente AIAC

Ultimi articoli

Sport e cardiologia: il caso Astori

Il secondo degli approfondimenti del Prof. Francesco Furlanello, scritti in qualità di esperto di cardioaritmologia sportiva, su eventi di cronaca a cavallo tra il mondo dello sport e quello della cardiologia.

Leggi

AIAC e Federanziani insieme per il riconoscimento precoce della FA

Da Senior Italia FederAnziani e AIAC il Manifesto della prevenzione della fibrillazione atriale nei soggetti over 60, con indicazioni utili per i cittadini, gli operatori sanitari e le istituzioni.

Leggi

Cardiomiopatia ipertrofica, un ICD altera la qualità della vita?

In pazienti con cardiomiopatia ipertrofica, l'erogazione di shock da parte di defibrillatori impiantabili non si associa a una riduzione a lungo termine della qualità della vita o a un rischio maggiore di scompenso cardiaco.

Leggi