Notizie e commenti

Rinnovi e iscrizioni 2017: AIAC o AIAC più EHRA

AIAC + EHRA 2017

Ai soci AIAC che non hanno ancora provveduto, si ricorda di rinnovare al più presto il pagamento della quota associativa AIAC per l’anno 2017.

La quota AIAC annua è di € 50,00 da versare entro il 28 febbraio 2017.

Si comunica inoltre, a chi fosse interessato, che è possibile versare la quota congiunta AIAC-EHRA entro e non oltre il 15 febbraio 2017.

Versando la quota congiunta AIAC-EHRA, la quota AIAC agevolata è di € 45,00 anziché € 50,00. A questa va aggiunta la quota EHRA scegliendo una di queste opzioni:

  • quota IVORY – quota base: € 64,80 (+ € 45,00, totale € 109,80),
  • quota SILVER – con abbonamento alla rivista Europace online: € 118,80 (+ € 45,00, totale € 163,80),
  • quota GOLD – con abbonamento alla rivista Europace online e formato cartaceo: € 210,60 (+ € 45,00, totale € 255,60).

Per gli under 35 le quote EHRA, da aggiungere alla quota AIAC agevolata, sono le seguenti:

  • quota IVORY – quota base: € 27,00 (+ € 45,00, totale € 72,00),
  • quota SILVER – con abbonamento alla rivista Europace online: € 91,80 (+ € 45,00, totale € 136,80),
  • quota GOLD – con abbonamento alla rivista Europace online e formato cartaceo: € 194,40 (+ € 45,00, totale € 239,40).

La quota AIAC oppure AIAC-EHRA può essere versata tramite bonifico bancario:
Banca Monte dei Paschi di Siena SpA – Via Abruzzi – Roma IBAN IT 04 E 01030 03250 0000 63317513 intestato a AIAC.

[Per la quota AIAC-EHRA indicare come causale del bonifico “Quota AIAC ed EHRA 2016 ed indicare l’opzione scelta”]

Si prega di inviare copia del bonifico tramite mail o tramite fax 06 42020037.

 

Ultimi articoli

Concessione del patrocinio AIAC, il nuovo regolamento

È ora disponibile il nuovo "Regolamento per la concessione del patrocinio AIAC", in cui è possibile trovare le informazioni riguardanti le modalità di richiesta, i criteri generali per la concessione e i relativi adempimenti.

Leggi

Consenso informato, necessario se il paziente conosce i rischi?

Secondo una sentenza della Cassazione, se un paziente conosce i rischi associati alla procedura medica a cui si sottopone non può fare richiesta di risarcimento in caso di omissione del consenso informato.

Leggi

AIAC 2018: le relazioni sono online

Per chi non fosse riuscito a essere presente al Congresso, o per chi volesse riascoltare qualche sessione, sono ora disponibili le registrazioni audio, sincronizzate con le presentazioni, di tutte le relazioni.

Leggi