Notizie e commenti

Stimolazione hisiana, stato dell’arte e prospettive

“Mano a mano che si sono ampliate le nostre conoscenze di fisiopatologia ed elettrofisiologia legate al sistema di conduzione anche il campo di applicazione del pacing hisiano si è ampliato”. Intervistato in occasione del XVI Congresso nazionale dell’AIAC, Francesco Zanon – responsabile del Servizio di Elettrofisiologia Interventistica e Cardiostimolazione dell’Ospedale di Rovigo – ha fatto il punto sulle caratteristiche e le indicazioni relative a questo tipo di stimolazione e sui possibili sviluppi futuri.

“Quello che si è visto attualmente è che anche i disturbi di conduzione legati a blocchi prossimali dell’His possono essere bypassati attraverso la stimolazione a valle della sede del blocco, in maniera diretta o in maniera indiretta attraverso il cosiddetto catodo virtuale”. Questo, ha sottolineato Zanon, ha permesso di ampliare le indicazioni a tutti i casi di bradicardia.

Secondo il cardiologo quello che manca ora è un trial randomizzato che metta la parola definitiva sulla superiorità della stimolazione del fascio di His rispetto a quello tradizionale. “A parer mio il pacing hisiano dovrebbe essere la first-line therapy, il primo tentativo di terapia”, ha sottolineato. In futuro, poi, questa tecnica potrebbe essere utilizzata, in forma pura o combinata, anche per correggere quei disturbi di conduzione per cui è attualmente indicata la CRT.

Ultimi articoli

AIAC Futuro 2019, strategie associative per il prossimo decennio: il video-report

Il video-report dell'evento pre-congressuale "AIAC Futuro 2019", dove 120 soci tra rappresentanti del Consiglio Direttivo Nazionale e dei Consigli Regionali, persone impegnate nelle aree e nelle task force e moltissimi giovani si sono incontrati per riflettere e discutere sul presente e il futuro dell’Associazione. 

Leggi

Videochat su Tg1 Online: Renato Pietro Ricci risponde alle domande sulla fibrillazione atriale

Mercoledi 15 maggio 2019 alle 14.10 il Presidente AIAC, Renato Pietro Ricci, parteciperà ad una videochat su Tg1 Online dove risponderà alle domande dei telespettatori sulla fibrillazione atriale.

Leggi

Aritmie, doping e sport. L’intervista de L’Adigetto.it a Francesco Furlanello

Quello delle morti improvvise di atleti professionisti nel pieno dell'attività atletica e del vigore delle forze è un problema estremamente complesso. In questa intervista rilasciata dal cardiologo trentino vengono toccati tutti gli aspetti principali e commentati alcuni casi studi particolarmente rilevanti.

Leggi