Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

L’indice HeartLogic nella pratica clinica

“Riuscire ad avere un tempo di predizione degli episodi di peggioramento dello scompenso cardiaco ci consente di mettere in atto delle azioni terapeutiche, diagnostiche e di controllo che riescono a evitare l’evento acuto che costringe il paziente a ricoverarsi”. Luca Santini, cardiologo dell’Ospedale Giovan Battista Grassi di Ostia (Roma), commenta i primi dati disponibili relativi all’utilizzo dell’algoritmo HeartLogic nella pratica clinica e descrive l’esperienza del suo centro.

Vedi anche:
La correlazione tra HeartLogic e le ospedalizzazioni per scompenso

Bibliografia
– Boehmer et al. A Multisensor Algorithm Predicts Heart Failure Events in Patients with Implanted Devices: Results from the MultiSENSE Study. JACC Heart Failure 2017; 5(3): 216 – 25.
– Santini et al. Preliminary experience with a novel Multisensor algorithm for heart failure monitoring: The HeartLogic index. Clinical Case Reports 2018; 6:1317 – 1320.

Ultimi articoli

Energia atomica per il cuore

La progettazione e l’impiego clinico di pacemaker con pile atomiche è stato un tassello importante dell’evoluzione tecnologica che ha portato allo sviluppo delle batterie contenute nei moderni device. Ripercorriamo insieme la storia dei pacemaker atomici.

Leggi

Storm aritmico: ACEi/ARB, statine o amiodarone?

Uno studio pubblicato su Pharmacology ha valutato l’impatto prognostico dei diversi approcci farmacologici disponili per il trattamento dei pazienti con storm aritmico.

Leggi

Supporto cardiopolmonare nell’ablazione dello storm aritmico

Uno studio pubblicato sul Journal of Cardiovascular Electrophysiology ha mostrato l’esperienza con il sistema di supporto ECMO nelle procedure di ablazione dello storm aritmico in una corte di pazienti ad alto rischio

Leggi