Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

L’indice HeartLogic nella pratica clinica

“Riuscire ad avere un tempo di predizione degli episodi di peggioramento dello scompenso cardiaco ci consente di mettere in atto delle azioni terapeutiche, diagnostiche e di controllo che riescono a evitare l’evento acuto che costringe il paziente a ricoverarsi”. Luca Santini, cardiologo dell’Ospedale Giovan Battista Grassi di Ostia (Roma), commenta i primi dati disponibili relativi all’utilizzo dell’algoritmo HeartLogic nella pratica clinica e descrive l’esperienza del suo centro.

Vedi anche:
La correlazione tra HeartLogic e le ospedalizzazioni per scompenso

Bibliografia
– Boehmer et al. A Multisensor Algorithm Predicts Heart Failure Events in Patients with Implanted Devices: Results from the MultiSENSE Study. JACC Heart Failure 2017; 5(3): 216 – 25.
– Santini et al. Preliminary experience with a novel Multisensor algorithm for heart failure monitoring: The HeartLogic index. Clinical Case Reports 2018; 6:1317 – 1320.

Ultimi articoli

Punti di forza e di debolezza della CRT leadless

In occasione del XVI Congresso Nazionale dell'AIAC, Mauro Biffi fa il punto sulle potenzialità e sui limiti della terapia di resincronizzazione cardiaca mediante tecnologia leadless.

Leggi

Bioetica e device impiantabili. Un’area AIAC dedicata

La presentazione dell'Area di Bioetica di AIAC, nata con l'obiettivo di chiarire le tematiche - dal rapporto medico/paziente all'equità nell'accesso alle cure - relative ai problemi morali inerenti l’assistenza sanitaria, la ricerca biomedica e l’innovazione tecnologica in ambito sanitario.

Leggi

Nasce il progetto AIAC ACADEMY

L’AIAC ha avviato un progetto finalizzato alla formazione continua e al training dei giovani nelle metodiche interventistiche. Si richiede quindi ai centri aritmologici italiani la disponibilità ad accogliere giovani cardiologi per degli stage di perfezionamento.

Leggi