Notizie e commenti

Area di Bioetica: obiettivi, finalità e attività in programma

I progressi scientifici e tecnologici degli ultimi anni fanno sì che in medicina capiti sempre più spesso di avere a che fare con problemi di natura etica. E, come sostiene Carlo Pignalberi – co-chairman insieme a Roberta Agostini della nuova Area di Bioetica di AIAC – “l’aritmologia non fa sicuramente eccezione”. Dal rapporto medico-paziente alle problematiche legate all’impiego di tecnologie specifiche, infatti, sono molti i temi di interesse aritmologico che hanno risvolti etici.

Da qui la volontà da parte del Direttivo dell’AIAC di far nascere l’Area di Bioetica, il cui obiettivo è da una parte quello di comprendere lo stato dell’arte e le opinioni degli operatori che si occupano di aritmologia e dall’altra quello di “riuscire a influire sulle loro scelte per raggiungere obiettivi etici“.

“In una prima fase cercheremo di fare un’indagine per capire quanto sono sensibili a questi argomenti – spiega Pignalberi -, dato che sta anche facendo capolino nelle ultime linee guida”. In secondo luogo, infine, l’Area di Bioetica avrà l’obiettivo di fornire suggerimenti e direttive relative agli aspetti bioetici della cura. “E quindi – conclude il cardiologo – produrre anche una serie di documenti che possano essere utili per gli operatori”.

Ultimi articoli

Bioetica e device impiantabili. Un’area AIAC dedicata

La presentazione dell'Area di Bioetica di AIAC, nata con l'obiettivo di chiarire le tematiche - dal rapporto medico/paziente all'equità nell'accesso alle cure - relative ai problemi morali inerenti l’assistenza sanitaria, la ricerca biomedica e l’innovazione tecnologica in ambito sanitario.

Leggi

Nasce il progetto AIAC ACADEMY

L’AIAC ha avviato un progetto finalizzato alla formazione continua e al training dei giovani nelle metodiche interventistiche. Si richiede quindi ai centri aritmologici italiani la disponibilità ad accogliere giovani cardiologi per degli stage di perfezionamento.

Leggi

Sistema nervoso simpatico e ARVC: quando al cuor….si comanda.

Il sistema nervoso simpatico cardiaco è coinvolto nella patogenesi della cardiomiopatia aritmogena del ventricolo destro. Un elemento che suggerisce un potenziale ruolo della neuro-modulazione in ambito terapeutico.

Leggi