Notizie e commenti

ESC 2017: le novità in tema di fibrillazione atriale

Intervista a Giuseppe Boriani, Presidente AIAC.

Il Congresso Annuale dell’European Society of Cardiology (ESC) è ritenuto l’appuntamento più importante a livello mondiale in ambito cardiologico, sia in termini partecipativi che contenutistici. Il suo valore è inoltre confermato “dagli importanti contributi, dai nuovi trial presentati, dalla discussione su tutti gli argomenti della cardiologia clinica”, sottolinea il Presidente AIAC Giuseppe Boriani, intervistato a Barcellona.

Numerose le evidenze di particolare interesse per gli specialisti arimtologi ed elettrofisiologi. Dai dati del registro EORP-AF, presentati proprio dal Presidente Boriani, che ha coinvolto 11.000 pazienti affetti da fibrillazione atriale (FA), a quelli dei trial RE-DUAL PCI, sui pazienti con FA e sindrome coronarica acuta, angioplastica o impianto di stent, e EMANATE, sull’impiego degli anticoagulanti orali nella cardioversione elettrica precoce della FA. “Si arricchisce la possibilità di offrire più opzioni al paziente con FA, – conclude Boriani – il quale richiede una certa complessità di valutazione e rappresenta una sfida costante nella nostra pratica clinica”.

Ultimi articoli

Concessione del patrocinio AIAC, il nuovo regolamento

È ora disponibile il nuovo "Regolamento per la concessione del patrocinio AIAC", in cui è possibile trovare le informazioni riguardanti le modalità di richiesta, i criteri generali per la concessione e i relativi adempimenti.

Leggi

Consenso informato, necessario se il paziente conosce i rischi?

Secondo una sentenza della Cassazione, se un paziente conosce i rischi associati alla procedura medica a cui si sottopone non può fare richiesta di risarcimento in caso di omissione del consenso informato.

Leggi

AIAC 2018: le relazioni sono online

Per chi non fosse riuscito a essere presente al Congresso, o per chi volesse riascoltare qualche sessione, sono ora disponibili le registrazioni audio, sincronizzate con le presentazioni, di tutte le relazioni.

Leggi