Notizie e commenti

La fibrillazione ventricolare nelle cardiopatie non strutturali

Intervista a Michel Haïssaguerre, elettrofisiologo del Department of Cardiology-Electrophysiology dell’University Hospital of Bordeaux.

In questa intervista realizzata in occasione del XVII International symposium on Progress in clinical pacing, il professor Haïssaguerre, pioniere dell’elettrofisiologia interventistica, ci illustra come è possibile intervenire sulla fibrillazione ventricolare non legata a cardiopatia strutturale e, in particolare, descrive la possibilità di identificare battiti ectopici trigger delle aritmie in alcuni pazienti affetti da sindrome di Brugada e da fibrillazione ventricolare idiopatica.

Nei soggetti con fibrillazione ventricolare idiopatica che non mostrano battiti ectopici invece, un nuovo strumento, rappresentato da un giubbottino mappante, può essere adoperato con successo in almeno la metà dei casi per localizzare le fonti responsabili di queste aritmie. Questo mappaggio non invasivo permette di identificare le fonti circoscritte e localizzate, individuando possibili target per l’ablazione. Questo tipo di mappaggio supera inoltre i limiti di altre metodiche utilizzate per mappare il substrato o il trigger dell’aritmia.

Giuseppe Picciolo
AOU Policlinico G. Martino di Messina
Task force sito web AIAC

Ultimi articoli

Bioetica e device impiantabili. Un’area AIAC dedicata

La presentazione dell'Area di Bioetica di AIAC, nata con l'obiettivo di chiarire le tematiche - dal rapporto medico/paziente all'equità nell'accesso alle cure - relative ai problemi morali inerenti l’assistenza sanitaria, la ricerca biomedica e l’innovazione tecnologica in ambito sanitario.

Leggi

Nasce il progetto AIAC ACADEMY

L’AIAC ha avviato un progetto finalizzato alla formazione continua e al training dei giovani nelle metodiche interventistiche. Si richiede quindi ai centri aritmologici italiani la disponibilità ad accogliere giovani cardiologi per degli stage di perfezionamento.

Leggi

Sistema nervoso simpatico e ARVC: quando al cuor….si comanda.

Il sistema nervoso simpatico cardiaco è coinvolto nella patogenesi della cardiomiopatia aritmogena del ventricolo destro. Un elemento che suggerisce un potenziale ruolo della neuro-modulazione in ambito terapeutico.

Leggi