Notizie e commenti

Pacing 2016: quattro giorni con l’elettrofisiologia internazionale

Grande successo della 17esima edizione del Progress in clinical pacing che si è tenuta a Roma dal 29 novembre al 2 dicembre. Circa 1300 gli iscritti. L’evento ha rappresentato un’occasione importante di aggiornamento e confronto con l’elettrofisiologia internazionale.

“Questa edizione è stata caratterizzata da una presenza consistente di giovani colleghi coinvolti meritatamente nel programma scientifico, oltre che dalla consueta presenza di key opinion leader di fama internazionale”, spiega Luca Santini, co-chairman del congresso insieme a Massimo Santini. “Abbiamo coinvolto una faculty di 700 colleghi provenienti da oltre 60 Paesi di tutto il mondo: un’apertura totale e globale che è un passaggio obbligato per una crescita costante reciproca e un confronto sulle aree grigie ancora dibattute nella nostra pratica clinica.”

L’AIAC ha avuto un ruolo molto importante nell’elevare il livello scientifico della faculty del congresso con il coinvolgimento del Direttivo Nazionale AIAC.

Inoltre, per la Task force Sito web AIAC è stata l’occasione per realizzare una serie di interviste ai grandi nomi italiani e stranieri – Silvia Priori, Ekhard Alt, Andrea Natale, Douglas Packer, Michel Haissaguerre, Massimo Grimaldi e Roberto De Ponti – che saranno pubblicate sul sito dell’AIAC con l’anno nuovo. Stay tuned!

Ultimi articoli

Concessione del patrocinio AIAC, il nuovo regolamento

È ora disponibile il nuovo "Regolamento per la concessione del patrocinio AIAC", in cui è possibile trovare le informazioni riguardanti le modalità di richiesta, i criteri generali per la concessione e i relativi adempimenti.

Leggi

Consenso informato, necessario se il paziente conosce i rischi?

Secondo una sentenza della Cassazione, se un paziente conosce i rischi associati alla procedura medica a cui si sottopone non può fare richiesta di risarcimento in caso di omissione del consenso informato.

Leggi

AIAC 2018: le relazioni sono online

Per chi non fosse riuscito a essere presente al Congresso, o per chi volesse riascoltare qualche sessione, sono ora disponibili le registrazioni audio, sincronizzate con le presentazioni, di tutte le relazioni.

Leggi