Notizie e commenti

Uno strumento per i giovani elettrofisiologi

Intervista video a Antonio Rossilo, Ospedale San Bortolo, Vicenza, chairman Area AIAC Giovani Elettrofisiologia.

Il testo è molto didattico, ricchissimo di iconografia, di facile consultazione. Descrive le modalità di esecuzione e interpretazione delle principali manovre di stimolazione che possono rendere più sicura la diagnosi di una aritmia e, di conseguenza, il suo trattamento.

“È stato ideato e pianificato nei minimi termini, conduce il lettore attraverso il mondo dell’elettrofisiologia di base analizzando tutti i concetti che interessano il giovane (o anche meno giovane) cardiologo che ambisce ad avvicinarsi a questa ostica materia e, inevitabilmente, ma magistralmente, si completa, nelle note finali.” Con queste parole e con orgoglio Gianluca Botto, presidente uscente dell’AIAC, presenta l’Atlante di elettrofisiologia pratica frutto del lavoro del gruppo giovani elettrofisiologi di AIAC e portato al XIII Congresso AIAC.

Ne parliamo con Antonio Rossillo che ha guidato i lavori.

Ultimi articoli

Sport e cardiologia: il caso Astori

Il secondo degli approfondimenti del Prof. Francesco Furlanello, scritti in qualità di esperto di cardioaritmologia sportiva, su eventi di cronaca a cavallo tra il mondo dello sport e quello della cardiologia.

Leggi

AIAC e Federanziani insieme per il riconoscimento precoce della FA

Da Senior Italia FederAnziani e AIAC il Manifesto della prevenzione della fibrillazione atriale nei soggetti over 60, con indicazioni utili per i cittadini, gli operatori sanitari e le istituzioni.

Leggi

Cardiomiopatia ipertrofica, un ICD altera la qualità della vita?

In pazienti con cardiomiopatia ipertrofica, l'erogazione di shock da parte di defibrillatori impiantabili non si associa a una riduzione a lungo termine della qualità della vita o a un rischio maggiore di scompenso cardiaco.

Leggi