Notizie e commenti

Registro Italiano Ablazioni 2017, partecipare è importante

Carissimi Colleghi,

anche quest’anno chiediamo a tutti i soci AIAC un piccolo sforzo per partecipare al Registro Italiano Ablazioni 2017. E’ un piccolo sforzo ma di importanza vitale per il nostro futuro e per le prospettive dell’elettrofisiologia in Italia. La disponibilità dei dati relativi alle procedure ci è continuamente richiesta dalle autorità regolatorie e in assenza di essi sono a rischio i finanziamenti pubblici per il nostro settore.

Quest’anno il Registro presenta alcune novità importanti. La prima è la sua organizzazione in moduli: Modulo generale, Modulo ablazione fibrillazione atriale, Modulo ablazione tachicardia ventricolare, Modulo ablazioni pediatriche. Ogni Centro potrà compilare i moduli desiderati (auspicabilmente tutti e 4) in base ai dati disponibili. Giova ricordare che è di estrema importanza compilare anche i moduli riguardanti procedure non eseguite presso il proprio centro (ad esempio se presso il proprio non si effettuano ablazioni in ambito pediatrico si riporta 0). La seconda novità sta nella sostituzione del foglio excel con un modulo on-line che rende più facile la compilazione e l’analisi del dato aggregato. Resta invariata l’impostazione generale del Registro che si propone di raccogliere un dato aggregato dell’attività di Elettrofisiologia in Italia. Il dato del singolo Centro non sarà visibile agli altri, ma l’elenco dei Centri che partecipano al Registro sarà pubblicato sul sito AIAC.

Sono di seguito riportati i link per l’accesso ai 4 moduli del registro:

Modulo generale
Modulo fibrillazione atriale
Modulo tachicardia ventricolare
Modulo procedure pediatriche

Per tutti i chiarimenti sui moduli o la loro compilazione il Dr.Giuseppe Stabile e il Dr.Federico Guerra sono a vostra completa disposizione.

Un affettuoso saluto,

Task Force Registro Ablazione Transcatetere
Task Force Ablazione Fibrillazione Atriale
Task Force Ablazione Tachicardie Ventricolari
Task Force Ablazioni Pediatriche

Ultimi articoli

I primi passi del defibrillatore automatico impiantabile

Questo mese leggiamo insieme lo storico articolo di Michel Mirowski sulle prime esperienze con il defibrillatore automatico impiantabile, pubblicato nel 1985 su Journal of the American College of Cardiology. Un articolo di Achille Giardina.

Leggi

Fibrillazione atriale parosisstica, CRT e rischio di scompenso

I pazienti che presentano episodi intermittenti di fibrillazione atriale potrebbero beneficiare da una terapia di resincronizzazione cardiaca (CRT)? Lo studio su JACC: Clinical Electrophysiology.

Leggi

Può il CHA2DS2-VASc score predire le aritmie atriali?

Lo score è in grado di predire l’insorgenza di fibrillazione atriale di nuova diagnosi in una coorte di pazienti portatori di dispositivi cardiaci impiantabili? Lo studio di Rovaris e colleghi pubblicato su Heart Rhyrthm.

Leggi