Notizie e commenti

RI-AIAC: il registro sulle infezioni associate ai dispositivi medici

RI-AIAC è un progetto che l’AIAC propone a tutti i suoi associati e a tutti i centri di elettrostimolazione italiani. Si tratta di un progetto composito che include un questionario e una survey.

Lo scopo è valutare la prevalenza dei fattori di rischio infettivo nei pazienti impiantati con un dispositivi cardiaci elettronici impiantabili (CIED) in Italia, valutare il tipo di profilassi antibiotica pre-operatoria ed intra-operatoria attualmente utilizzata in Italia, e valutare la percentuale di infezioni CIED nei 12 mesi successivi all’ultima procedura CIED.

“Sono tematiche importanti e penso sia importante dimostrare il nostro impegno per raccogliere dati su uno degli aspetti più oscuri, sinora “dimenticato” delle terapie elettriche, di grande rilevanza clinica e di grande impatto economico”, commenta Giuseppe Boriani, Presidente dell’AIAC. “Spero che sia un’occasione per dimostrare ancora una volta l’impegno e la determinazione dei centri di Aritmologia italiana.”

Come partecipare

Descrizione, obiettivi e metodologia del progetto e modalità di partecipazione sono riportate nella sinossi del progetto. Per aderire al progetto è necessario far compilare il questionario a due elettrofisiologi e due cardiologi del centro e fornire alcune informazioni sul Centro. I quattro questionari e la scheda informativa del Centro devono essere inviati all’indirizzo e-mail: ri-aiac@aiac.it

Leggi la sinossi del registro: PDF: 575 Kb
Scarica il questionario e la scheda del Centro: DOC: 245 Kb

Approfondimenti

Convegno AIAC Emilia-Romagna
Ferrara, 11 gennaio 2017

Le infezioni nel paziente con device: un problema irrisolto da risolvere [con del slide delle relazioni]

Intervista video

1 Commento

Ultimi articoli

I primi passi del defibrillatore automatico impiantabile

Questo mese leggiamo insieme lo storico articolo di Michel Mirowski sulle prime esperienze con il defibrillatore automatico impiantabile, pubblicato nel 1985 su Journal of the American College of Cardiology. Un articolo di Achille Giardina.

Leggi

Fibrillazione atriale parosisstica, CRT e rischio di scompenso

I pazienti che presentano episodi intermittenti di fibrillazione atriale potrebbero beneficiare da una terapia di resincronizzazione cardiaca (CRT)? Lo studio su JACC: Clinical Electrophysiology.

Leggi

Può il CHA2DS2-VASc score predire le aritmie atriali?

Lo score è in grado di predire l’insorgenza di fibrillazione atriale di nuova diagnosi in una coorte di pazienti portatori di dispositivi cardiaci impiantabili? Lo studio di Rovaris e colleghi pubblicato su Heart Rhyrthm.

Leggi