Notizie e commenti

Registro PM e ICD informatizzato

ripridRIP&RID è il Registro Italiano pacemaker e Registro Italiano defibrillatore informatizzato dell’AIAC.

L’accesso al Registro è riservato ai Centri già registrati (elenco centri aggiornato al 15 marzo 2016).
Per richiedere la partecipazione al Registro, compila il form in calce.

ACCEDI A RIP&RID


Dubbi o problemi sul RIPRID? Scrivete a ircab.foundation@aoud.sanita.fvg.it

Per maggiori informazioni

Registro AIAC Pacemaker e defibrillatori impiantabili per cardioversione: storia, obiettivi e documenti

Richiesta adesione al Registro AIAC Pacemaker e Defibrillatori

I dati del seguente form verranno riportati sul fronte del cartellino. Lo spazio disponibile consente un massimo di 40 caratteri per casella di testo, spazi inclusi.

Se entro 15 giorni dalla richiesta di adesione non ricevete l’email con le credenziali d’accesso, potete scrivere a segreteria@aiac.it.

Dati richiedente








Dati per la prima autenticazione online
Dichiaro di aver preso visione dell'informativa.
Autorizzo al trattamento dei dati personali.

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

[wpgdprc "Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web."]

Tutti i campi sono obbligatori

Ultimi articoli

Ablazione della fibrillazione atriale, prima è meglio

Un gruppo di ricerca belga ha analizzato i dati relativi a 1000 pazienti sottoposti ad ablazione della fibrillazione atriale per indagare gli outcome associati ai diversi intervalli di tempo tra diagnosi e procedura.

Leggi

Un sensore indossabile per la gestione della fibrillazione atriale

Uno studio pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology ha valutato l’accuratezza di Kardia Band, un cinturino compatibile con Apple Watch, nell’individuare episodi di fibrillazione atriale.

Leggi

Ablazioni transcatetere, lesioni più brevi e con potenza maggiore?

Un gruppo di ricerca dell’Harvard Medical School di Boston ha valutato – su modelli animali – l’efficacia e la sicurezza associate a procedure di ablazione a radiofrequenza caratterizzate da potenza elevata e durata ridotta (HP-SD).

Leggi