Notizie e commenti

Tachicardia a QRS largo in paziente con cardiopatia infartuale

A cura di Giuseppe Bagliani (cardiologia e UTIC, Ospedale di Foligno) dell’Area Aritmologia non invasiva di AIAC.

Si riporta il caso di un paziente maschio di 75 anni; cardiopatia ischemica post infarturale, portatore di stimolatore cardiaco, pregressi episodi di cardiopalmo. Giunge in Pronto Soccorso cardiologico per cardiopalmo. L’ECG evidenzia una tachicardia a QRS largo, regolare con ciclo di 380 msec.

Quale diagnosi? Si dispone del tracciato del paziente in condizione di base: può essere utile consultarlo?

Si configura dunque la diagnosi differenziale tra:

  1. origine ventricolare
  2. origine sopraventricolare aberrante
  3. origine mediata dallo stimolatore cardiaco

Inviate le vostre risposte a segreteria@aiac.it. La soluzione ragionata del tracciato sarà pubblicata su questa pagina a metà ottobre.  

 

Ultimi articoli

L’incontro AIAC per gli infermieri del Trentino Alto Adige

Il 25 ottobre si terrà presso il Polo Tecnologico di Rovereto un incontro per mettere a confronto le esperienze e i modi di lavorare degli infermieri nelle sale di elettrofisiologia e nelle telecardiologie della Regione.

Leggi

Online l’elenco degli infermieri e tecnici certificati

Gli infermieri e i tecnici che negli anni hanno superato l'esame di Certificazione di Competence in Aritmologia ed Elettrostimolazione Cardiaca per Infermieri e Tecnici di Cardiologia.

Leggi

Registro Ablazioni 2018, partecipare è importante

Anche quest’anno AIAC chiede a tutti i soci un piccolo sforzo per partecipare al Registro Italiano Ablazioni 2018. E’ un piccolo sforzo ma di importanza vitale per le prospettive dell’elettrofisiologia in Italia.

Leggi