Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Notizie e commenti

Nuovi dati a conferma dell’efficacia di SMART Pass

SMART Pass update

La principale causa di morbilità nei pazienti con S-ICD è costituita dal verificarsi di shock inappropriati (IAS) causati da un oversensing dell’onda T. Per questo motivo è stato sviluppato SMART Pass, un filtro passa-alto che lavora selettivamente sulla frequenza in cui ricade l’onda T, consentendo di ottenere un miglior rapporto QRS-onda T e, in generale, un sensing più accurato del complesso QRS. La sua efficacia è stata valutata da Theuns e colleghi su una coorte di 1964 pazienti, seguiti mediante il sistema di monitoraggio da remoto LATITUDE (1).

Questi sono stati suddivisi in due gruppi: i soggetti del primo – SMART Pass ON (n = 655; 33%) – avevano questo filtro attivato, mentre quelli del secondo – SMART Pass OFF (1.329; 67%) – lo avevano disattivato. Dopo un anno di follow up sono stati registrati 880 shock, i quali sono stati valutati da tre revisori indipendenti per determinarne la causa e l’appropriatezza. La frequenza di IAS è risultata del 4,3% nel gruppo SMART Pass ON e del 9,7% nel gruppo SMART Pass OFF, una differenza statisticamente significativa (p<0,001). In generale, i pazienti con il filtro attivo hanno avuto una riduzione del 50% del numero di primi eventi trattati in modo inappropriato (p<0,001) rispetto ai pazienti con il filtro disattivato. Complessivamente, nel gruppo SMART Pass ON il rischio di IAS è risultato ridotto del 68%. Non sono emerse differenze tra i due gruppi, invece, per quanto riguarda la frequenza di shock appropriati (p=0,18) e il tempo medio impiegato per erogare la terapia (p=0,92), a conferma del fatto che SMART Pass non influenza la capacità dell’S-ICD di rilevare e trattare le aritmie ventricolari. Per quanto riguarda la probabilità di andare incontro a IAS per una tachicardia sopraventricolare – causa principale di IAS nei  dispositivi TV-ICD – questa è risultata più bassa rispetto a quella osservata negli studi TV-ICD (2), a prescindere dallo stato di attivazione del filtro SMART Pass.

Vedi anche:
SMART Pass: un algoritmo per ridurre gli shock inappropriati
Update dal registro EFFORTLESS: dati positivi a lungo termine

Bibliografia
1. Theuns DAMJ, Brouwer TF, Jones PW, et al. Prospective blinded evaluation of a novel sensing methodology designed to reduce inappropriate shocks by the subcutaneous implantable cardioverter-defibrillator. Heart Rhythm 2018; DOI: https://doi.org/10.1016/j.hrthm.2018.05.011.
2. Gasparini M, Proclemer A, Klersy C, et al. Effect of long-detection interval vs standard-detection interval for implantable cardioverter-defibrillators on antitachycardia pacing and shock delivery: the ADVANCE III randomized clinical trial. JAMA 2013; 309(18): 1903 – 11.

Ultimi articoli

AIAC Academy, borse di studio per cardiologi under 40

L'AIAC istituisce dieci borse di studio destinate a soci di età inferiore a 40 anni che vogliano seguire corsi di perfezionamento in aritmologia interventistica. Deadline per l'invio delle domande: 15 dicembre 2019.

Leggi

Protetto: Dall’impianto al follow up, tutto in un’App

Non è disponibile alcun riassunto in quanto si tratta di un articolo protetto.

Leggi

Protetto: Impianto di S-ICD, visualizzazioni da record per il video di Giulio Molon

Non è disponibile alcun riassunto in quanto si tratta di un articolo protetto.

Leggi