#ictus criptogenetico

Stroke e FA: neurologi e cardiologi insieme

Intervista a Valeria Caso, Medicina interna e vascolare - Stroke Unit, AO di Perugia, Università di Perugia, e Fabrizio Ammirati, direttore di UOC Cardiologia dell’Ospedale G.B. Grassi di Ostia (Roma), co-chairman dell’area AIAC Interazioni Cuore-Cervello.

Leggi

In rete con SAFFO per smascherare la fibrillazione silente

Dalla rete delle neurocardiologie italiane a uno studio italiano per individuare i fattori di rischio cardiovascolare che espongono i pazienti che hanno avuto un ictus al rischio, nel corso degli anni, di fibrillazione atriale e quindi di recidiva di ictus. Ne parliamo con Stefano Strano dell’Area Cuore-Cervello dell’AIAC, madrina del trial SAFFO in progress.

Leggi

Un grande trial sul monitoraggio prolungato post-ictus

Intervista video a Tommaso Sanna, Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, CRYSTAL AF Investigators. Pubblicato sul New England Journal of Medicine, CRYSTAL AF è il primo grande trial randomizzato che ha messo a confronto la strategia tradizionale di controllo del ritmo dopo un evento di ictus criptogenetico versus il monitoraggio prolungato con loop recorder impiantabile.

Leggi

Ultimi articoli

Sport e cardiologia: il caso Boban

Il terzo degli approfondimenti del Prof. Francesco Furlanello, scritti in qualità di esperto di cardioaritmologia sportiva, su eventi di cronaca a cavallo tra il mondo dello sport e quello della cardiologia.

Leggi

S-ICD: dopo l’impianto è necessario un test di defibrillazione

Uno studio pubblicato sulla rivista Heart Rhythm,Tuttavia ha analizzato i dati disponibili in merito alla qualità del sensing intra-operatorio nei pazienti sottoposti a impianto di defibrillatore sottocutaneo.

Leggi

Fibrillazione atriale, il ruolo del loop recorder

In occasione del XV Congresso Nazionale dell'AIAC, abbiamo chiesto a Giovanni Bisignani di descrivere il ruolo del loop recorder nella gestione dei pazienti con fibrillazione atriale e le maggiori sfide in questo ambito.

Leggi