#ictus

ESC: ictus, come prevenirlo e trattarlo al meglio

Sabato 29 ottobre si celebra la Giornata mondiale contro l’ictus cerebrale, che quest’anno è dedicata a evidenziare gli aspetti trattabili dell’ictus - dalla curabilità alla prevenzione, dall’importanza degli stili di vita corretti al riconoscimento precoce dei sintomi fino alla necessità di pari opportunità nell’accesso alle cure. In occasione di questo appuntamento, il nostro intento è sottolineare l’importanza della possibilità di prevenire: - l’incidenza degli eventi di ictus (prevenzione primaria), specie nei pazienti portatori di dispositivi cardiaci impiantabili, - possibili recidive ictali (prevenzione secondaria) nei pazienti che sono già stati colpiti da tale evento.

Leggi

Stroke e FA: neurologi e cardiologi insieme

Intervista a Valeria Caso, Medicina interna e vascolare - Stroke Unit, AO di Perugia, Università di Perugia, e Fabrizio Ammirati, direttore di UOC Cardiologia dell’Ospedale G.B. Grassi di Ostia (Roma), co-chairman dell’area AIAC Interazioni Cuore-Cervello.

Leggi

Una fotografia della prevenzione dell’ictus correlato a FA in Europa

Recentemente, nell’ambito di un progetto finanziato da Pfizer BMS alliance, è stato stilato un rapporto sulla prevenzione dell’ictus correlato a fibrillazione atriale sotto la guida di uno steering committee di cui facevano parte il prof. A. John Camm, Trudie Lobban (Arrhythmia Alliance) ed Eve Knight (AntiCoagulation Europe).

Leggi

La rete delle neurocardiologie

Il 30 e 31 gennaio scorso si è svolto a Roma il II Congresso nazionale de “La Rete delle Neurocardiologie” organizzato dall’Area AIAC Interazioni Cuore-Cervello con il patrocinio dell’Italian Stroke Organization.

Leggi

Ultimi articoli

Corso per infermieri e tecnici, online il nuovo modulo

Online il nuovo modulo del Corso per infermieri e tecnici di cardiologia. Argomento: gli algoritmi di stimolazione utilizzati più di frequente nella pratica clinica.

Leggi

Ablazione della FA, attività delle vene polmonari non predice gli outcome

Uno studio pubblicato su Heart Rhythm ha indagato la relazione tra attività delle vene polmonari e il tasso di successo delle procedure di ablazione transcatetere in pazienti affetti da fibrillazione atriale persistente.

Leggi

Per una programmazione…RESPONSIBLE!

L’impatto della stimolazione rate responsive sulla capacità di esercizio di pazienti con FA permanente sottoposti ad ablazione nel nodo AV e con una frequenza ventricolare non controllata nonostante terapia medica.

Leggi