#infarto del miocardio

Squadra che non vince si cambia: quando l’amiodarone non è sufficiente…

L’impianto dell’ICD nei pazienti sopravvissuti ad un infarto miocardico con funzione sistolica depressa è la strategia di prima scelta per la prevenzione primaria della morte cardiaca improvvisa. Tuttavia, alcuni pazienti possono presentare tachicardie ventricolari ricorrenti nonostante una terapia antiaritmica. Lo studio VANISH, pubblicato sul New England Journal of Medicine, valuta l’efficacia dell’ablazione mediante catetere rispetto al solo potenziamento della terapia antiaritmica in pazienti con episodi ricorrenti di tachicardia ventricolare portatori di ICD.

Leggi

Ultimi articoli

Come vorresti l’AIAC del futuro?

Hai meno di 40 anni e vorresti dire la tua su come vorresti l’AIAC del prossimo decennio? Il tuo parere è importante. Dai il tuo contributo e partecipa alla survey AIAC futuro. 

Leggi

Hai meno di 40 anni? Partecipa ad AIAC FUTURO

Compila la domanda di partecipazione e potrai partecipare ad AIAC FUTURO, l’evento che si terrà a Bologna mercoledì 10 aprile 2019 (il giorno prima del Congresso Nazionale AIAC) dalle 12.30 alle 20.00.

Leggi

CONSIP, il bando per candidarsi al ruolo di commissari di gara

E’ stato bandito da CONSIP un censimento per l’individuazione di candidati al ruolo di commissari per le gare di appalto di dispositivi cardiaci impiantabili per la stimolazione cardiaca definitiva.

Leggi