Registro Italiano Ablazioni

Chairman

Giuseppe Stabile

Membri

Roberto De Ponti, Pietro Maglia, Sakis Themistoklakis

Razionale del Registro

Nel corso degli ultimi anni è cresciuta sempre di più la necessità da parte degli operatori sanitari e delle società scientifiche di avere registri completi, accurati e aggiornati, i cui dati rispecchino il più possibile quanto avviene nella realtà. Questa rappresenta oggi un’esigenza comune e inderogabile sia per quanto riguarda i dati dei singoli centri che per quelli aggregati a livello regionale e nazionale. Infatti, la disponibilità di dati è funzionale a definire la consistenza di un settore che, come il nostro, è ancora in crescita e a permettere l’adeguata allocazione delle risorse a esso necessarie.

Certamente, la progettualità di un registro di questo tipo si scontra con le difficoltà del lavoro quotidiano vissute da tutti, in termini soprattutto di disponibilità di tempo e di risorse umane. Per queste ragioni, il registro vuole essere uno strumento utile al singolo centro, oltre che all’Associazione. L’auspicio è quello che la raccolta di dati sia il più capillare possibile, sull’esempio di altre società scientifiche nazionali ed internazionali.

Ultimi articoli

Presentati a EHRA 2019 i risultati dello studio CABANA

Il recente congresso European Heart Rhythm Association, tenutosi a Lisbona dal 17 al 19 marzo, ha visto come punta di diamante la presentazione dei risultati dello studio CABANA sul confronto tra ablazione transcatetere e terapia farmacologica nel trattamento della fibrillazione atriale.

Leggi

AIAC presenta alla stampa il Congresso Nazionale 2019

Il 9 aprile 2019 si è tenuta a Milano presso il Palazzo Giustiniani la conferenza stampa di presentazione del 16° Congresso Nazionale AIAC che si terrà a Bologna dall’11 al 12 aprile.

Leggi

Fibrillazione atriale, un sistema bioelettrico per il ripristino del ritmo sinusale

Testato su modelli animali un sistema ibrido in grado di identificare gli eventi aritmici attraverso un sistema di monitoraggio e di ripristinare il ritmo sinusale mediante la stimolazione optogenetica di cellule geneticamente modificate.

Leggi