Uno studio italiano pubblicato sulla rivista Europace prende in esame la complicanza dell’ostruzione venosa dopo impianto di dispositivi cardiaci. A rischio maggiore i pazienti sottoposti ad impianto di CRT e di ICD in prevenzione secondaria.

Il Journal of the American College of Cardiology pubblica i risultati del trial randomizzato VISTA che dimostrano una netta superiorità dell’ablazione basata sul substrato – effettuata in ritmo sinusale – nel ridurre le tachicardie ventricolari in pazienti sintomatici che hanno richiesto ICD nonostante antiaritmici.

Ai soci AIAC che non hanno ancora provveduto, si ricorda di rinnovare al più presto il pagamento della quota associativa AIAC per l’anno 2016 (ed eventuali precedenti).

La quota AIAC annua è di € 50,00.

Si comunica inoltre, a chi fosse interessato, che è possibile versare la quota congiunta AIAC-EHRA entro e non oltre il 15 febbraio 2016 (in tal caso indicare come causale del bonifico “Quota AIAC ed EHRA 2016”).

Versando la quota congiunta AIAC-EHRA, la quota AIAC agevolata è di € 45,00 anziché € 50,00.

A questa va aggiunta la quota EHRA scegliendo una di queste opzioni:

Quota IVORY – quota base: € 64,80
Quota SILVER – con abbonamento alla rivista Europace on line: € 118,80
Quota GOLD – con abbonamento alla rivista Europace on line e formato cartaceo: € 210,60

Per gli under 35 le quote EHRA, da aggiungere alla quota AIAC agevolata, sono le seguenti:

Quota IVORY – quota base: € 22,50
Quota SILVER – con abbonamento alla rivista Europace on line: € 76,50
Quota GOLD – con abbonamento alla rivista Europace on line e formato cartaceo: € 162,00

La quota può essere versata tramite bonifico bancario:

Banca Monte dei Paschi di Siena SpA – Via Abruzzi – Roma
IBAN  IT 04 E 01030 03250 0000 63317513    intestato a AIAC

Si prega di inviare copia del bonifico tramite mail o tramite fax 06 42020037.

Si ricorda inoltre ai Soci AIAC che le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo Nazionale si terranno per via telematica dal 8 al 28 febbraio 2016. Le istruzioni verranno inviate via mail a coloro in regola con i pagamenti delle quote associative. Per accedere al seggio telematico sarà necessario essere in regola con i versamenti delle quote associative fino all’anno 2016 compreso.

 

 

Durante il XIII Congresso Nazionale AIAC, sabato 12 marzo, si svolgeranno gli esami di competence aritmologica sia per medici ed infermieri. L’esame di competence per infermieri sarà equiparato a quello EHRA.

Esami di competence per medici 2016 

  • Esame di accreditamento professionale medici per la certificazione della competenza in elettrofisiologia cardiaca.
  • Esame di accreditamento professionale medici per la certificazione della competenza in elettrostimolazione cardiaca.

Caro/a collega,

come già sai a Bologna, durante il 13° Congresso nazionale AIAC, si terrà l’esame di competence in Aritmologia ed Elettrostimolazione cardiaca per infermieri, tecnici di cardiologia ed ingegneri biomedicali.

Il 12 e il 13 febbraio 2016 l’AIAC ha organizzato un corso avanzato di elettrofisiologia ed elettrostimolazione per infermieri e tecnici tenuto dai membri della Task Force Competence.

Il corso avrà luogo presso l’Hotel Palace Montresor di Verona e verranno discussi argomenti di interesse per l’esame di competence di marzo e ci saranno sessioni interattive con discussione di tracciati e problematiche relative a malfunzionamenti dei dispositivi cardiaci impiantabili.

Pubblicato come Rapporto ISTISAN 15/41 il prezioso documento Indicazioni operative per l’ottimizzazione della radioprotezione nelle procedure di radiologia interventistica. Il documento è frutto del lavoro del Gruppo di Studio interdisciplinare per l’Assicurazione di Qualità in radiologia, coordinato da esperti dall’Istituto Superiore di Sanità e dall’Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro e costituito dai delegati da diverse società scientifiche, tra cui l’AIAC.

Caro/a collega,

come già sai a Bologna, durante il XIII Congresso nazionale AIAC, si terrà l’esame di competence in Aritmologia ed Elettrostimolazione cardiaca per infermieri, tecnici di cardiologia ed ingegneri biomedicali.

Dallo scorso anno la certificazione di competence è riconosciuta dall’EHRA, la European Heart Rhythm Association, e come tale ha validità a livello europeo.  

I pazienti con malattia renale cronica moderata o severa che hanno ricevuto una terapia di resincronizzazione con defibrillatore (CRT-D), invece del solo ICD, hanno un rischio più basso di ospedalizzazioni per scompenso cardiaco e mortalità. Sono queste le conclusioni di una valutazione comparativa dell’efficacia nel mondo reale presentata sull’American College of Cardiology da Daniel Friedman del Duke University Hospital e colleghi.

Una revisione sistematica pubblicata su Europace mette in dubbio il valore della soglia di 3 secondi della pausa sinusale, fissata dalla 36esima Consensus Conference di Bethesda, per identificare la predisposizione a bradiaritmie negli atleti competitivi.

Le donne ricevono meno shock appropriati dal defibrillatore cardioverter rispetto agli uomini. Secondo un recente studio pubblicato su Europace andrebbe tenuto conto di questa differenza di genere nella selezione dei pazienti candidati all’impianto dell’ICD.

Pagina 10 di 37« Prima...89101112...2030...Ultima »

Sondaggi AIAC

Survey monitoraggio remoto

Strumenti

Associazioni di farmaci con i nuovi anticoagulanti orali

AIAC community

Attività di ricerca