Meno costi, ospedalizzazioni e giorni di degenza nei pazienti con impianto di defibrillatore impiantabile programmato con una detection ritardata. Nuove evidenze da ADVANCE-III nella “Research letter” a firma dei colleghi italiani e spagnoli sul JAMA.

Su Europace il più grande studio di coorte di pazienti con fibrillazione atriale trattati con procedura ablativa laser con controllo endoscopico in un singolo centro, con il più lungo follow up. Positivi gli esiti a lungo termine.

La scelta della terapia antitrombotica nella fibrillazione atriale dettata dall’origine dell’aritmia. Ma su Europace una survey italiana mette in luce la mancanza di una definizione chiara, univoca e condivisibile della fibrillazione atriale.

In edicola su Italia Oggi del 2 settembre 2014: l’orientamento della Fnomceo, la Federazione nazionale dei medici e degli odontoiatri, in materia di responsabilità civile e professionale dei camici bianchi il cui obbligo è scattato dal 15 agosto scorso.

Si rende noto a tutti gli iscritti che dal 15 agosto 2014 tutti i professionisti, compresi quelli dell’area sanitaria, devono essere assicurati per quanto riguarda la responsabilità civile nell’esercizio della propria attività libero professionale. Rimasta inascoltata la richiesta di proroga della entrata in vigore di tale obbligo avanzata al Ministro della Salute dall’Anaao Assomed.

Due studi pubblicati sul NEJM suggeriscono che il monitoraggio prolungato del ritmo cardiaco dovrebbe diventare parte dello standard di cura dei pazienti con ictus cripotegenetico per instaurare la terapia anticoagulante più efficace.

Sull’European Heart Journal una sottoanalisi di ENGAGE AF-TIMI 48 conclude che la funzione dell’atrio sinistro potrebbe rappresentare un’importante informazione aggiuntiva nella valutazione clinica della fibrillazione atriale.

Al congresso Cardiostim/EHRA Europace 2914 che si è tenuto a giugno a Nizza, si sono svolti degli incontri tra i giovani elettrofisiologi dell’EHRA. Si è ribadita la necessità di utilizzare i mezzi tecnologici attualmente a nostra disposizione per creare una rete di comunicazione tra i giovani elettrofisiologi europei.

Nelle donne con blocco di branca sinistro e con durata del QRS maggiore o uguale a 130 millisecondi la terapia di resincronizzazione cardiaca con defibrillatore è più efficace che negli uomini in termini di una maggiore riduzione delle mortalità e scompenso cardiaco. Sul JAMA Internal Medicine i risultati di una meta-analisi dei dati individuali dei pazienti di tre grandi trial.

I pazienti che non ricevono un follow-up nelle 12 settimane successive all’impianto di ICD hanno un maggior rischio di mortalità. Sul Canadian Journal of Cardiology i risultati di uno studio canadese fanno riflettere sull’importanza della tempestività delle visite specialistiche di controllo.

Pagina 20 di 38« Prima...10...1819202122...30...Ultima »

Sondaggi AIAC

Survey monitoraggio remoto

Strumenti

Associazioni di farmaci con i nuovi anticoagulanti orali

AIAC community

Attività di ricerca