Carissimo/ma,

dal 23 al 25 marzo a Bologna si terrà il XIV Congresso nazionale AIAC e, come già avvenuto nelle precedenti edizioni, si terrà l’esame per la “Certificazione di Competence in Aritmologia ed Elettrostimolazione Cardiaca per Infermieri, Tecnici di Cardiologia ed Ingegneri Biomedicali”. L’esame si svolgerà il giorno 25 marzo e avrà la durata di 6 ore, in due tranche (dalle 9 alle 12 e dalle 13 alle 16).

Nella neonata Task force AIAC con NOI fa il suo ingresso A.L.I.Ce Italia onlus per la lotta all’ictus cerebrale. Nata nel 1997 la federazione conta un’ottantina di associazioni di volontariato regionali o provinciali diffuse su tutto il territorio nazionale, formate da persone colpite da ictus e loro familiari, neurologi e medici esperti nella diagnosi e nel trattamento dell’ictus, medici di famiglia, fisiatri, personale socio-sanitario addetto all’assistenza e alla riabilitazione e volontari.

La St. Jude Medical comunica il suo ingresso in Abbott: un nuovo inizio per vincere nuove sfide.

È l’inizio di un viaggio comune per scrivere un nuovo e importante capitolo nel settore dei dispositivi medici.

Le due aziende, sfruttando i propri punti di forza, si prefiggono l’obiettivo di portare innovazione in ogni fase della vita delle persone, con particolare attenzione all’ambito cardiovascolare, a quello del diabete, della neuromodulazione, della diagnostica e della nutrizione.

Ai soci AIAC che non hanno ancora provveduto, si ricorda di rinnovare al più presto il pagamento della quota associativa AIAC per l’anno 2017.

La quota AIAC annua è di € 50,00 da versare entro il 28 febbraio 2017.

Si comunica inoltre, a chi fosse interessato, che è possibile versare la quota congiunta AIAC-EHRA entro e non oltre il 15 febbraio 2017.

Cara Collega, caro Collega,

ti scrivo a nome dei membri dell’Area Accreditamento per informarti che quest’anno a Bologna non terremo il consueto esame di accreditamento per medici, né in cardiac pacing né in elettrofisiologia.

Come responsabile della parte relativa all’accreditamento in cardiac pacing prima e come chairman dell’Area Accreditamento da quest’anno, credo che dobbiamo preparare un esame più aderente all’aritmologia interventistica attuale.

Le più recenti evidenze sulla patofisiologia, patologia, genetica nonché epidemiologia della cardiomiopatia aritmogena ventricolare destra – la principale causa di arresto cardiaco aritmico nei giovani e negli atleti – vengono presentate in un recente review article del New England Journal of Medicine. L’articolo è a firma di Domenico Corrado dell’Università di Padova, Mark Link del Southwestern Medical Center della University of Texas e Hugh Calckins della Johns Hopkins University.

Morte improvvisa e scompenso cardiaco: come può variare il beneficio derivante dall’impianto dell’ICD in funzione del Seattle Proportional Risk Model viene spiegato sul JACC: Clinical Electrophysiology.

Cari Colleghi,

mercoledì 11 gennaio 2017 si  è svolto a Ferrara un incontro AIAC regionale incentrato su una delle peggiori “piaghe” dell’elettrofisiologia: le infezioni dei device.

Dopo una breve introduzione sull’epidemiologia e le dimensioni del problema, è stato sottolineato come l’aumentato numero di device impiantati è stato accompagnato da un aumento non proporzionato ma decisamente superiore del numero di infezioni. Le ragioni principali sono probabilmente da attribuirsi all’aumento della complessità dei dispositivi impiantati e alla popolazione decisamente più fragile a cui questi sono riservati.

L’AIAC istituisce dal 2017 il titolo di Fellow dell’AIAC (FAIAC), destinato a medici che hanno dato un contributo di rilievo nel campo della ricerca e dell’attività clinica nel settore dell’Aritmologia e Cardiostimolazione.

Chi può partecipare?

La chirurgia coronarica è un salvavita ma comporta un effetto progressivo sulla conduttività del tessuto del cuore. Un nuovo studio pubblicato su Heart Rhythm ha stimato che i pazienti sottoposti a sostituzione valvolare chirurgica hanno un rischio più alto dalle 3 alle 7,6 volte di dover ricevere l’impianto di pacemaker rispetto ai pazienti sottoposti a bypass aorto-coronarico CABG. Il rischio è maggiore quando sono state sostituite due o tre valvole.

Pagina 3 di 3712345...102030...Ultima »

Sondaggi AIAC

Survey monitoraggio remoto

Strumenti

Associazioni di farmaci con i nuovi anticoagulanti orali

AIAC community

Attività di ricerca