“Esiste ancora un gap tra quello che facciamo e quello che riusciamo a comunicare ai pazienti, col risultato che questi spesso trovano modi alternativi per informarsi”. Si è aperta con queste parole del Presidente Giuseppe Boriani la sessione del XIV Congresso dell’AIAC dedicata all’iniziativa “AIAC con NOI”, progetto finalizzato alla creazione di una collaborazione con le associazioni di pazienti presenti sul territorio nazionale.

Una delle novità del Congresso AIAC è stata l’attribuzione del titolo di Fellow AIAC 2017 destinato ai soci dell’Associazione che hanno dato un contributo di rilievo nel campo della ricerca e dell’attività clinica nel settore dell’Aritmologia e Cardiostimolazione.

Il 31 gennaio si è tenuto a Roma Spike, la quarta edizione del corso di aritmologia di primo livello sulla gestione dei pacemaker e defibrillatori impiantabili. Con il patrocinio dall’AIAC il corso era stato organizzato dal gruppo aritmologico composto dal dott. Carlo Lavalle, dalla dott.ssa Loredana Morichelli e dal dott. Marco Rebecchi.

I disturbi respiratori del sonno (SDB) sono responsabili di un aumento del rischio di sviluppare patologie cardiovascolari ed ictus. Nei pazienti con scompenso cardiaco e bassa frazione d’eiezione, la prevalenza di SDB è elevata; in tali pazienti è stato riportato un rischio aumentato di aritmie ventricolari potenzialmente fatali. Una recente meta-analisi ha valutato il rischio di interventi appropriati del defibrillatore nei pazienti con scompenso cardiaco affetti da SDB.

 Il 28 febbraio us, l’Assemblea di Montecitorio ha approvato, in via definitiva, il disegno di legge sulla responsabilità professionale e la sicurezza delle cure.

Dopo oltre 15 anni di dibattito parlamentare e un primo tentativo, con la legge Balduzzi, di normare la materia, il Parlamento è riuscito a dare una risposta complessiva al tema della responsabilità professionale del personale sanitario e della sicurezza delle cure per i pazienti.

Studi recenti hanno osservato un aumento del rischio di sviluppare fibrillazione atriale (FA) fra i pazienti obesi. Tuttavia, i risultati riguardanti gli outcome dell’ablazione della FA fra pazienti obesi sono contraddittori. Uno studio recente, pubblicato su Heart Rhythm, ha valutato l’impatto dell’indice di massa corporeo sulla sopravvivenza libera da recidive in un’ampia coorte di pazienti sottoposti ad ablazione di FA.

Pubblicati online gli abstract del 14esimo Congresso nazionale AIAC di Bologna (23-25 marzo 2017).

Gli abstract sono suddivisi in comunicazioni orali, comunicazioni scelte, poster e web sharing.

L’abstract book

Full text (PDF: 3 Mb)
 
 
 
 
 

Al XIV Congresso dell’AIAC, a Bologna, dal 23 al 25 marzo per lo studio dei rischi clinici negli operatori sanitari di elettrofisiologia.

Presso la Cardiologia di Rovereto è disponibile una borsa di studio per cardiologi della durata di un anno (rinnovabile) del valore di 25.000 euro (più benefit).

Cari Amici,

l’attività di Elettrofisiologia e Cardiostimolazione è da sempre particolarmente sviluppata in Italia, tuttavia se da anni è disponibile un registro italiano pacemaker e defibrillatori – RIP&RID – i vari tentativi di mettere a punto un registro sulle ablazioni transcateteri sono tutti miseramente falliti.

Pagina 4 di 40« Prima...23456...102030...Ultima »

Sondaggi AIAC

Survey AIAC Survey AIAC

Strumenti

Associazioni di farmaci con i nuovi anticoagulanti orali

AIAC community

Attività di ricerca