XVI Congresso nazionale AIAC: i comitati

Presidente del Congresso
Renato Pietro RicciPresidente del Comitato Scientifico
Roberto De Ponti

Responsabile Logistico
Biagio Sassone

Comitato scientifico:

Elettrofisiologia interventistica
Sakis Themistoclakis, Corrado Carbucicchio, Massimo Grimaldi, Procolo Marchese
Elettrostimolazione
Luca Bontempi, Gabriele Giannola, Carlo Lavalle, Patrizio Mazzone
Imaging e aritmie
Andrea Avella, Matteo Anselmino, Antonio Dello Russo, Biagio Sassone
Elettrocardiografia & Aritmologia Clinica
Giuseppe Bagliani, Igor Diemberger, Luigi Sciarra, Graziano Viola
Malattie dei canali ionici e genetica
Carla Giustetto, Raffaella Bloise, Lia Crotti, Giovanni Luzzi
Aritmie nel paziente pediatrico e congenito adulto
Fabrizio Drago, Paolo De Filippo, Gabriele Bronzetti, Berardo Sarubbi
Cardiogeriatria
Francesco Vetta, Stefano Fumagalli, Margherita Padeletti, Lorenzo Maria Zuccaro
Aspetti gestionali e medico legali
Massimo Zecchin, Vincenzo Nissardi, Carlo Pignalberi, Marco Rebecchi,
Back to school
Gemma Pelargonio, Giuseppe Coppola, Daniela Dugo, Massimiliano Marini
Monitoraggio remoto & Telemedicina
Silvana De Bonis, Tiziana Chiriaco, Massimiliano Maines, Giuseppe Sgarito
Infermieri & Tecnici in aritmologia
Giosuè Mascioli, Matteo Bozzolin, Loredana Morichelli, Greta Scaboro

Ultimi articoli

Punti di forza e di debolezza della CRT leadless

In occasione del XVI Congresso Nazionale dell'AIAC, Mauro Biffi fa il punto sulle potenzialità e sui limiti della terapia di resincronizzazione cardiaca mediante tecnologia leadless.

Leggi

Bioetica e device impiantabili. Un’area AIAC dedicata

La presentazione dell'Area di Bioetica di AIAC, nata con l'obiettivo di chiarire le tematiche - dal rapporto medico/paziente all'equità nell'accesso alle cure - relative ai problemi morali inerenti l’assistenza sanitaria, la ricerca biomedica e l’innovazione tecnologica in ambito sanitario.

Leggi

Nasce il progetto AIAC ACADEMY

L’AIAC ha avviato un progetto finalizzato alla formazione continua e al training dei giovani nelle metodiche interventistiche. Si richiede quindi ai centri aritmologici italiani la disponibilità ad accogliere giovani cardiologi per degli stage di perfezionamento.

Leggi