Visualizza la versione online.

Newsletter n. 46 | maggio 2016


L’Associazione | Aree AIAC | Task force | Registri


La lettera del Presidente

Giuseppe Boriani

Cari Soci e Amici,

con la newsletter di questo mese proseguono gli approfondimenti degli argomenti trattati nel corso del nostro recente Congresso nazionale, con tre interviste a tre esperti che rispondo ad alcune domande relative agli argomenti di cui si sono occupati durante il Congresso. Con Roberto De Ponti abbiamo parlato di ablazione delle tachicardie ventricolari, con Gabriele Giannola della sempre attuale terapia di resincronizzazione e, infine, con Emanuele Bertaglia delle indicazioni in merito alla gestione dei nuovi anticoagulanti orali nelle procedure chirurgiche.

Presentiamo poi i tanto attesi risultati dello studio RESPOND-CRT, che sono stati illustrati nella sezione dei Late Breaking Clinical Trials al recentissimo congresso dell’Heart Rhtythm Society. Infine, sempre in merito a questo importante evento, Domenico Della Rocca e Giovanni Forleo ci riassumono alcuni degli studi particolarmente significativi che sono stati presentati.

Vengono poi illustrate tre importantissime attività di AIAC, che sono il nuovo registro RI-AIAC, relativo alle infezioni associate ai dispositivi cardiaci impiantabili; lo studio FACT, che prevede, in collaborazione con ANCE – Cardiologia italiana del territorio, un accurato monitoraggio e follow-up dei pazienti con fibrillazione atriale; l’impegno di AIAC per ottenere il rimborso per l’attività di monitoraggio remoto dei device impiantabili.

Per concludere non mancano, come sempre, gli aggiornamenti dalla letteratura e le notizie relative agli eventi aritmologici Italiani.

Buon lavoro a tutti.

Giuseppe Boriani, Presidente AIAC

Roberto De Ponti

Tachicardie ventricolari e ablazione: la punta dell’iceberg

L’ablazione delle tachicardie ventricolari è un argomento di grande attualità e altrettanta complessità portato al XIII Congresso AIAC. Cosa non dimenticare prima, durante e dopo la procedura di ablazione di tachicardia ventricolare? Ne abbiamo parlato con Roberto De Ponti. Continua »

Gabriele Giannola

Quesiti aperti sulla CRT

La riuscita della CRT dipende da diversi fattori che non dipendono solo dall’esperienza dell’operatore. In primis è essenziale la selezione del paziente, commenta Gabriele Giannola. Entrano poi in gioco altre variabili procedurali oggetto di discussione, a partire dal posizionamento del catetere nel ventricolo destro: apice o siti alternativi? Continua »

Emanuele Bertaglia

I nuovi anticoagulanti orali in chirurgia

Nella gestione chirurgica del paziente aritmico in terapia con anticoagulanti orali deve essere fatta un’attenta valutazione del rischio emorragico e di quello tromboembolico. In una intervista rilasciata al Congresso AIAC, Emanuele Bertaglia sintetizza i potenziali vantaggi dei NOA e della disponibilità di antagonisti di queste molecole. Continua »

tecnologia SonR

Con SonR meno ospedalizzazione per scompenso cardiaco

I risultati dello studio multicentrico RESPOND-CRT presentati all’Heart Rhythm 2016 evidenziano che il sistema di ottimizzazione Respond CRT™ mediante l’utilizzo della tecnologia SonR™ si associa ad una riduzione del 35% del rischio di ospedalizzazione per scompenso cardiaco. Continua »

HRS 2016

Heart Rhythm 2016: novità e conferme

Si è da poco concluso a San Francisco l’Heart Rhythm 2016 - 37th Annual Scientific Sessions. Domenico Della Rocca e Giovanni Forleo ci riassumono alcuni degli studi particolarmente significativi che sono stati presentati alla 37esima edizione del congresso internazionale dell’Heart Rhythm Society. Continua »

s-icd system: why not?

Cosa bolle in pentola in casa AIAC

RI-AIAC. Il nuovo registro AIAC sulle infezioni associate ai dispositivi cardiaci impiantabili. Continua »
Lo studio FACT. In collaborazione con ANCE – Cardiologia italiana del territorio, l’AIAC ha organizzato uno studio osservazionale sulla fibrillazione atriale. Continua »
I rimborsi per il monitoraggio remoto: prevenire e/è risparmiare. L’Associazione Dossetti e l’AIAC sottolineano la necessità di una revisione dei DRG fermi al 1996. Continua »

Dalla letteratura

criopallone

Squadra che non vince si cambia

Lo studio VANISH, pubblicato sul NEJM, valuta l’efficacia dell’ablazione mediante catetere rispetto al solo potenziamento della terapia antiaritmica in pazienti con episodi ricorrenti di tachicardia ventricolare portatori di ICD. Continua »

on off

I tessuti fantasma post estrazione

Il 14% dei pazienti sottoposti ad estrazione di elettrocateteri presenta dei residui fibrotici che si associano a una sopravvivenza più bassa. Su Europace i colleghi del Gemelli sottolineano la necessità di seguire in team questi pazienti. Continua »

porte aperte e chiuse

All’origine del "rischio residuo"

Il rischio residuo di ictus in pazienti con FA in terapia anticoagulante potrebbe non essere dovuto al fallimento della terapia ma a condizioni basali. Diverso invece il discorso sulla mortalità, scrive il JAMA Cardiology.
Continua »

In agenda

BioMaster CRT-EP 2016 [Catanzaro]

Catanzaro, 21-22 giugno 2016

La Cardiologia dell’IpPari

Commiso-Vittoria (RG), 24-25 giugno 2016

VI Meeting internazionale delle associazioni di volontariato e servizi 118

Piacenza, 25 giugno 2016

Aritm’inUmbria 2016

Terni, 22-23 settembre 2016

BioMaster CRT-EP 2016 [Lecce]

Lecce, 27-28 settembre 2016

AIAC, Via Biagio Petrocelli 226, 00173 Roma
Tel +39.06.42020412 | Fax +39.06.42020037
e-mail: segreteria@aiac.it | www.aiac.it


© 2016 AIAC Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione
Realizzazione a cura di Think2it