Visualizza la versione online.

Newsletter n. 50 | ottobre 2016


L’Associazione | Aree AIAC | Task force | Registri


La lettera del Presidente

Giuseppe Boriani

Cari Soci e Amici,

la newsletter di questo mese, molto ricca di contenuti, si apre con l’invito a sottomettere entro il 28 novembre le comunicazioni per il nostro Congresso nazionale. Vi ricordo che questa è una delle possibilità di visibilità e di vedere premiata l’attività del proprio Centro, in quanto le comunicazioni selezionate come migliori verranno come sempre inserite nell’ambito di tavole rotonde inerenti l’argomento.
Vi presento poi una nuova iniziativa di AIAC: la nascita della task force AIAC con NOI, avventura basata sulla volontà di AIAC di creare un ponte fra i professionisti del settore aritmologico e i cittadini, i pazienti e i loro familiari, spesso non ben orientati nel campo del trattamento delle malattie del ritmo cardiaco.
A seguire il nostro Presidente eletto Renato Ricci, chairman dell’Area Telecardiologia, ci parla in un’intervista dei benefici del monitoraggio remoto, metodica che si fa sempre più strada nella nostra realtà quotidiana. Abbiamo poi Valeria Caso e Maurizio Lunati che, in occasione della Giornata mondiale contro l’ictus cerebrale, sottolineano l’importanza di poter riconoscere la fibrillazione atriale silente mediante i dispositivi impiantati. Mentre Greta Scaboro riassume i più importanti take home message delle sessioni infermieristiche dell’ESC 2016.
Per concludere, un viaggio nel passato con Achille Giardina che ripercorre l’affascinante storia della nascita del defibrillatore cardiaco impiantabile.
Vi anticipo che il prossimo mese presenteremo due recenti ricerche che hanno visto la partecipazione dei colleghi AIAC Giovani.

Auguro a tutti voi un proficuo lavoro e buona lettura.

Giuseppe Boriani, Presidente AIAC

Submission abstract

La tua ricerca all’AIAC 2017

C’è ancora un mese di tempo per proporre la propria ricerca al XIV Congresso AIAC: la scadenza per inviare l’abstract è il 28 novembre. La Commissione per la valutazione delle comunicazioni selezionerà i contributi migliori da inserire nelle sessioni delle presentazione orali e dei poster. Continua »

AIAC con NOI

AIAC con NOI: l’AIAC insieme ai pazienti e ai cittadini

"Per sottolineare l’importanza della vicinanza ai pazienti - comunica il Presidente Giuseppe Boriani - abbiamo ritenuto necessario iniziare qualcosa di nuovo: istituire AIAC con NOI, una task force con i rappresentanti delle associazioni di pazienti, in un’ottica di dialogo e sostegno alle loro esigenze, in linea con la tematica estremamente attuale del patient empowerment." Alla guida della neonata task force: Valeria Calvi, dell’Università di Catania. Continua »

Renato Ricci

Il monitoraggio remoto: dalle evidenze alle linee guida

Le evidenze confermano che il monitoraggio remoto dei dispositivi cardiaci impiantabili si traduce in benefici sia clinici sia gestionali ed economici. "Il monitoraggio remoto è ormai lo standard per la cura dei pazienti con dispositivi impiantabili e come tale dovrebbe essere offerto a tutti", commenta Renato Ricci, chairman dell’Area Telecardiologia dell’AIAC. "Dobbiamo organizzarci per trasferire tutto ciò nella pratica clinica." Continua »

Home Monitoring

Ridotta mortalità con il monitoraggio remoto

Le trasmissioni giornaliere, 24 ore su 24, assieme all’analisi multiparametrica e a un flusso di lavoro clinico consolidato, possono fare la differenza per salvare la vita del paziente con pacemaker, ICD e CRT-D. Le conferme da una metanalisi presentata all’ESC 2016 che ha riscontrato una riduzione delle mortalità sull’arco di un anno con l’home monitoring. Continua »

Cuore e cervello

Ictus, come prevenirlo e trattarlo al meglio

In occasione della Giornata mondiale contro l’ictus cerebrale,Valeria Caso e Maurizio Lunati sottolineano l’importanza di poter prevenire sia l’incidenza degli eventi di ictus nei pazienti portatori di dispositivi cardiaci impiantabili, sia le possibili recidive ictali attraverso sistemi di monitoraggio cardiaco continuo. Cruciale è poter scoprire la fibrillazione atriale silente per ottimizzare la terapia farmacologica. Continua »

Michel Mirowski

La grande rivoluzione che portò al primo ICD

Michel Mirowski, "Little dog", e Marlin Stephen "Doc" Heilman, alleati nella guerra alla morte improvvisa: Achille Giardina racconta quel capitolo affascinante della storia che portò all’impianto del defibrillatore cardiaco a partire dal concetto di un’unità coronarica miniaturizzata. Continua »

ESC 2016

Gli infermieri all’ESC 2016

Promuovere un cambiamento sociale in grado di modificare la qualità di vita, prendersi cura della fase end stage per garantire prioritariamente le necessità del paziente, partecipare al lavoro di squadra: sono questi alcuni dei take home message delle sessioni infermieristiche dell’ESC 2016 riassunti per i colleghi da Greta Scaboro. Continua »

s-icd system: why not?

Dalla letteratura

substrato

Alla ricerca del substrato fisiologico

Esiste un substrato fisiopatologico responsabile dell’insorgenza e delle recidive di fibrillazione atriale in assenza di condizioni cliniche concomitanti potenzialmente responsabili dell’aritmia? Prova a rispondere uno studio su Circulation. Continua »

mappa

Dove ci guideranno i driver rientranti?

Una review della rivista Circulation: Arrhythmia and Electrophysiology analizza le ultime evidenze scientifiche sul ruolo dei focolai automatici rientranti (cosiddetti "AF driver") nel mantenimento della fibrillazione atriale. Continua »

documento di consenso

FA e occlusione dell’auricola sinistra

Sul Giornale Italiano di Cardiologia il documento di consenso ANMCO/AIAC/SICI-GISE/SIC/SICCH sulla chiusura percutanea dell’auricola sinistra per la prevenzione dell’ictus: dalle indicazioni alle competenze. Continua »

In agenda

IV Congresso congiunto cardiologico-internistico Megarese

Siracusa, 11-13 novembre 2016

CRT nel paziente complesso 2016

Pisa, 17 e 18 novembre 2016

X Congresso nazionale SIMEU

Napoli, 18-20 novembre 2016

Telecardiologia: tra presente e futurismo

Rovereto, 19 novembre 2016

Corso di aggiornamento per infermieri professionali in cardiostimolazione

Bergamo, 18 novembre 2016

VI Convegno ASPEC

Salerno, 26 novembre 2016

Corso di aggiornamento per infermieri professionali in cardiostimolazione

Bergamo, 18 novembre 2016

VI Convegno ASPEC

Salerno, 26 novembre 2016

Corso avanzato di elettrofisiologia ed elettrostimolazione cardiaca per infermieri e tecnici di Cardiologia

Roma, 29 novembre - 2 dicembre 2016

XVII International Symposium on Progress in clinical pacing

Roma, 29 novembre - 2 dicembre 2016

AIAC, Via Biagio Petrocelli 226, 00173 Roma
Tel +39.06.42020412 | Fax +39.06.42020037
e-mail: segreteria@aiac.it | www.aiac.it


© 2016 AIAC Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione
Realizzazione a cura di Think2it