Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

La selezione del paziente

La selezione del paziente

L’European Society of Cardiology (ESC)  ha incluso l’impianto di un S-ICD  nelle linee guida per la gestione delle aritmie ventricolari e la prevenzione della morte cardiaca improvvisa. In particolare, l’S-ICD ha ora una raccomandazione di Classe IIa per i pazienti indicati per l’impianto di un ICD che non hanno necessità di stimolazione antibradicardica, terapia di risincronizzazione cardiaca (TRC) o stimolazione antitachicardica (ATP), e una raccomandazione di Classe IIb per i pazienti difficili da trattare.

Di seguito, uno strumento utile a identificare i pazienti che possono trarre beneficio dall’impianto di un S-ICD


Automated Screening Tool

EMBLEM S-ICD Automated Screening Tool modello 2889 (AST) è un software utilizzato sul programmatore ZOOM LATITUDE modello 3120 per valutare l’idoneità dei pazienti all’impianto del sistema EMBLEM S-ICD. AST viene utilizzato esclusivamente per questo scopo e non può essere utilizzato per scopi diagnostici. Esso rappresenta un’alternativa al Manual Patient Screening Tool modello 4744, altro strumento per lo screening utilizzabile in modo indipendente o in associazione a AST.

Per utilizzare AST sono necessari:

  • un programmatore modello 3120 con applicazione software AST;
  • cavi esterni ECG compatibili con il programmatore modello 3120 e accessori associati (es. elettrodi e materiali per la preparazione della cute);
  • uno strumento per misurare 14 cm (può essere utilizzato il Manual Patient Screening Tool modello 4744);
  • una stampante esterna o un’unità di archiviazione collegata al programmatore modello 3120.

Per effettuare lo screening del paziente è necessario ottenere un equivalente superficiale dei vettori di sensing sottocutanei utilizzati dal sistema EMBLEM S-ICD impiantato. Il programmatore modello 3120 raccoglie quindi l’ECG di superficie mentre l’applicazione software AST valuta i complessi QRS per ciascuna postura del paziente esaminata.

Ultimi articoli

Storm aritmico e blocco percutaneo del ganglio stellato

Intervistato in occasione del XVI Congresso dell'AIAC, Enrico Baldi - cardiologo della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia - ha descritto il suo studio che gli è valso il Premio Giuseppe Maccabelli. 

Leggi

Verso una terapia di resincronizzazione con QRS “quasi-normale”

Intervistato in occasione del XVI Congresso nazionale dell'AIAC, Giovanni Coluccia - cardiologo dell'Ospedale del Tigullio di Lavagna (Genova) - ha descritto lo studio che gli è valso il premio "Le idee di Luigi Padeletti".

Leggi

La diagnosi differenziale delle tachicardie a QRS largo

Ritorna la rubrica "ECG del mese". Da oggi saranno pubblicati ogni mese dei tracciati ECG “difficili” senza la loro soluzione e aperti ai commenti e alle interpretazioni degli utenti. La soluzione ragionata di ogni tracciato sarà pubblicata dopo due settimane.

Leggi