I premiati del Congresso Nazionale AIAC 2018

AIAC 2017 applausi

Premio Simone Reggiani – [Chi era Simone Reggiani]

Assegnato a Giuseppe Arena (Ospedale Apuane, Massa) per l’abstract intitolato “The VALID-CRT risk score reliably predicts outcome after cardiac resynchronization therapy in a real-world population”.

Giuseppe Arena (a sinistra) premiato da (da sinistra a destra) Sandro Gigli (Medstep srl), Antonio Sammali e Giuseppe Boriani.

Premio Andrea Puglisi [Chi era Andrea Puglisi]

Assegnato a Giulia De Zan (Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna, Policlinico S.Orsola-Malpighi, Bologna) per l’elaborato intitolato “Cambio di paradigma: intercambiabilità del canale di sensing/pacing nei dispositivi cardiaci impiantabili per minimizzare il rischio di complicanze legate agli elettrocateteri”

Giulia De Zan (al centro) premiata da Renato Pietro Ricci (a sinistra) e da Giuseppe Boriani (a destra).

Premio “Le idee di Luigi Padeletti” [Chi era Luigi Padeletti]

Assegnato a Lina Marcantoni (Ospedale Santa Maria della Misericordia, Rovigo) per l’abstract intitolato “His pacing improves cardiac function on long term follow-up in low ejection fraction patients”.

Lina Marcantoni (a sinistra) premiata da Giuseppe Boriani (al centro) e da Margherita Padeletti (a destra).

 

Ultimi articoli

AIAC saluta il dottor Ezio Soldati

AIAC piange la morte di Ezio Soldati, spentosi il 9 aprile 2024 all’età di 67 anni. Alla famiglia e ai colleghi della Cardiologia 2 dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana giungano i più vivi sentimenti di cordoglio da parte del Direttivo nazionale AIAC.

Leggi

Quattro FAD AIAC disponibili online dal 15 aprile

Dopo il successo delle edizioni precedenti AIAC ha deciso di rendere disponibili le riedizioni delle seguenti 4  FAD asincrone…

Leggi

Apixaban per la prevenzione dello stroke nella fibrillazione atriale subclinica: lo studio ARTESIA

Recentemente pubblicati sul NEJM i risultati dello studio ARTESIA, trial clinico sul beneficio della terapia anticoagulante orale nei pazienti con fibrillazione atriale subclinica di breve durata e asintomatica per la prevenzione dello stroke.

Leggi