Eventi

Aritmie e sport

Evento online


L’attività fisica è uno dei più potenti mezzi per prevenire le malattie cardiovascolari e non solo. Ciononostante, in alcune condizioni lo sport può essere pro-aritmico, soprattutto in presenza di un substrato patologico. Alcuni pazienti con patologie ad impronta aritmica, peraltro, non possono essere giudicati idonei allo sport agonistico. L’Italia è l’unico paese al mondo, in cui, per obbligo di legge, l’ottenimento dell’idoneità alla attività agonistica necessita di una visita medico-sportiva. Allontanare dallo sport quei pochi soggetti a rischio salva vite, come dimostrato da eccellenti lavori condotti da gruppi italiani, e pubblicati in letteratura. Cionondimeno, anche quei pochi soggetti giudicati non idonei all’agonismo per essere ad elevato rischio aritmico potrebbero giovarsi di prescrizioni individualizzate di percorsi di esercizio fisico. Molti di questi temi saranno proprio l’oggetto del presente percorso formativo.

La FAD AIAC “Aritmie e sport” è disponibile gratuitamente online dal 31 ottobre al 31 dicembre 2023 e dà diritto a 10 crediti formativi ECM.

Responsabilo scientifico

Luigi Sciarra

Per dettagli e modalità di iscrizione clicca qui.

Ultimi articoli

Blocco percutaneo del ganglio stellato per il trattamento dello storm aritmico: lo studio STAR

Lo storm aritmico è un'emergenza clinica con scarse opzioni terapeutiche. Lo studio STAR (STellate ganglion block for Arrhythmic stoRm), è un importante studio multicentrico italiano, i cui risultati sono stati recentemente pubblicati sull’European Journal of Cardiology, sulla sicurezza e l’efficacia del blocco percutaneo del ganglio stellato nel trattamento dello storm aritmico.

Leggi

Apixaban per la prevenzione dello stroke nella fibrillazione atriale subclinica: lo studio ARTESIA

Recentemente pubblicati sul NEJM i risultati dello studio ARTESIA, trial clinico sul beneficio della terapia anticoagulante orale nei pazienti con fibrillazione atriale subclinica di breve durata e asintomatica per la prevenzione dello stroke.

Leggi

Ablazione della fibrillazione atriale parossistica: elettroporazione, radiofrequenza e crioenergia a confronto

L’elettroporazione (PFA) per la cura delle aritmie è recentemente emersa come nuova tecnica ablativa in grado di colpire selettivamente il tessuto cardiaco senza utilizzare una energia “termica”. Nell'articolo recentemente pubblicato di Della Rocca et al. è stata studiata una popolazione real-world di pazienti con fibrillazione atriale ed eseguita una analisi “propensity-score-matched” confrontando PFA, radiofrequenza e crioenergia.

Leggi