Eventi

Convegno Regionale AIAC Abruzzo – Molise

Sto caricando la mappa ....

Data/Ora: 14 Settembre 2019 / 8:30 - 19:00
Indirizzo: Viale Nizza 14 - L'Aquila Italia
Sede: L'Aquila - Dipartimento di Scienze Umane, Università degli Studi dell'Aquila


L’AQUILA, 14 SETTEMBRE 2019
Aula Magna del Dipartimento di Scienze Umane (UnivAQ), Viale Nizza 14

La diagnosi e la terapia delle aritmie sono un settore della Cardiologia in continua evoluzione per la presenza di nuove tecnologie e nuovi farmaci. Recenti studi condotti su un numero considerevole di pazienti hanno permesso di delineare moderne linee guida che saranno al centro del primo convegno regionale AIAC che avrà luogo all’Aquila il 14 settembre. L’avvento di nuovi farmaci per la terapia anticoagulante orale, associata a quella della fibrillazione atriale con ablazione, vede la necessità – per una enorme quantità di pazienti – di poterne beneficiare. Questo accade anche per i moderni farmaci dedicati alla cura dello scompenso cardiaco, con sistemi in grado di resincronizzare le pareti del ventricolo sinistro. La risonanza magnetica nucleare del cuore garantisce di poter diagnosticare patologie cardiache evidenziabili in passato solo a livello anatomico. Tutti argomenti, questi, che verranno approfonditi nel corso del convegno, accanto a sessioni pratiche come – per esempio – quella su specifici casi clinici che verranno illustrati e poi discussi. Saranno presenti relatori di livello nazionale e tutti gli iscritti all’associazione avranno modo di presentare relazioni o interventi preordinati.

Programma (PDF: 454 Kb)

 

Ultimi articoli

L’AIAC su Il Sole 24 Ore

Scarica il redazionale dell'AIAC, dal titolo  “Accesso all’innovazione in aritmologia, nuove tecnologie e nuovi farmaci al servizio del paziente”, pubblicato su Il Sole 24 Ore – Scenari “Guida Salute“.

Leggi

Il processo decisionale nella gestione degli ICD nel fine vita

Uno studio degli aspetti relativi alla gestione degli ICD nelle fasi terminali delle malattie e degli eventuali fattori associati all'occorrere di un colloquio con il medico circa il fine vita.

Leggi

Disattivazione dei CIED nel fine vita: realtà o solo raccomandazioni?

La maggior parte dei CIED rimane attiva nelle fasi terminali della malattia e il 25% dei pazienti sperimenta uno shock nelle 24 ore prima del decesso.

Leggi