Eventi

Aritmie e sport

Data/Ora: 15 Aprile 2024 - 31 Dicembre 2024 / 0:00
Evento online


L’attività fisica è uno dei più potenti mezzi per prevenire le malattie cardiovascolari e non solo. Ciononostante, in alcune condizioni lo sport può essere pro-aritmico, soprattutto in presenza di un substrato patologico. Alcuni pazienti con patologie ad impronta aritmica, peraltro, non possono essere giudicati idonei allo sport agonistico. L’Italia è l’unico paese al mondo, in cui, per obbligo di legge, l’ottenimento dell’idoneità alla attività agonistica necessita di una visita medico-sportiva. Allontanare dallo sport quei pochi soggetti a rischio salva vite, come dimostrato da eccellenti lavori condotti da gruppi italiani, e pubblicati in letteratura. Cionondimeno, anche quei pochi soggetti giudicati non idonei all’agonismo per essere ad elevato rischio aritmico potrebbero giovarsi di prescrizioni individualizzate di percorsi di esercizio fisico. Molti di questi temi saranno proprio l’oggetto del presente percorso formativo.

La FAD AIAC “Aritmie e sport” è disponibile gratuitamente online dal 15 aprile al 31 dicembre 2024 e dà diritto a 10 crediti formativi ECM.

Responsabile scientifico

Luigi Sciarra

Per dettagli e modalità di iscrizione clicca qui.

Ultimi articoli

Sincope vasovagale: il webinar

L'Area Radioablazione e Neuromodulazione di AIAC presenta il webinar "Sincope vasovagale" che si terrà online il 6 giugno 2024 dalle ore 16.00 alle ore 17.30. Scarica il programma con il link per il collegamento.

Leggi

Ricordo del prof. Giuseppe Oreto

Il ricordo del prof. Giuseppe Oreto a firma di Gaetano Satullo che ne ripercorre la cultura, la poliedricità e la genialità attraverso il racconto di una storia lunga 40 anni.

Leggi

I Convegno Nazionale AIAC Giovani – L’integrazione delle conoscenze di aritmologia clinica ed interventistica nel trattamento del paziente comorbido

Il 24 e 25 maggio 2024 si terrà a Napoli, presso l’Hotel NH Napoli Panorama il primo Convegno Nazionale AIAC Giovani, dal titolo “L’integrazione delle conoscenze di aritmologia clinica ed interventistica nel trattamento del paziente comorbido”.

Leggi