Eventi

Al cuore del problema


Data/Ora: 3 Giugno 2015 / 0:00
Indirizzo: Via Arsenale, 22 - 10121 Torino Italia
Sede: Palazzo dell'Arsenale


Al cuore del problema
La cultura della defibrillazione precoce. Esperienze, realtà e normative a confronto in Italia e in Europa

Programma (PDF: 265 Kb)

Convegno aperto a tutti i cittadini, in particolare ad insegnanti e dirigenti scolastici, istruttori e dirigenti sportivi, forze dell’ordine, strutture sanitarie e amministrazioni pubbliche, con lo scopo di presentare e mettere a confronto risultati ed esperienze in Europa e in Italia nell’ambito della defibrillazione precoce, attraverso la presenza di relatori di diversi paesi europei.

Comitato scientifico
Marcello Segre, Presidente “Piemonte Cuore Onlus”
Daniela Aschieri, Direttore UO Cardiologia Val Tidone, ASL Piacenza, Responsabile medico “Progetto Vita”
Michele Grio, Direttore sanitario “Piemonte Cuore Onlus”

Segreteria organizzativa
Piemonte Cuore Onlus
Via Asinari di Bernezzo 80, Torino
e-mail: aedday@piemontecuore.eu

Ultimi articoli

Blocco percutaneo del ganglio stellato per il trattamento dello storm aritmico: lo studio STAR

Lo storm aritmico è un'emergenza clinica con scarse opzioni terapeutiche. Lo studio STAR (STellate ganglion block for Arrhythmic stoRm), è un importante studio multicentrico italiano, i cui risultati sono stati recentemente pubblicati sull’European Journal of Cardiology, sulla sicurezza e l’efficacia del blocco percutaneo del ganglio stellato nel trattamento dello storm aritmico.

Leggi

Apixaban per la prevenzione dello stroke nella fibrillazione atriale subclinica: lo studio ARTESIA

Recentemente pubblicati sul NEJM i risultati dello studio ARTESIA, trial clinico sul beneficio della terapia anticoagulante orale nei pazienti con fibrillazione atriale subclinica di breve durata e asintomatica per la prevenzione dello stroke.

Leggi

Ablazione della fibrillazione atriale parossistica: elettroporazione, radiofrequenza e crioenergia a confronto

L’elettroporazione (PFA) per la cura delle aritmie è recentemente emersa come nuova tecnica ablativa in grado di colpire selettivamente il tessuto cardiaco senza utilizzare una energia “termica”. Nell'articolo recentemente pubblicato di Della Rocca et al. è stata studiata una popolazione real-world di pazienti con fibrillazione atriale ed eseguita una analisi “propensity-score-matched” confrontando PFA, radiofrequenza e crioenergia.

Leggi