Eventi

Luci e ombre in Aritmologia 2016


Data/Ora: 15 Settembre 2016 - 16 Settembre 2016 / 0:00
Indirizzo: Piazza Martiri della Libertà, 33 - 56127 Pisa Italia
Sede: Scuola Superiore Sant’Anna


Luci e ombre in Aritmologia 2016

Programma (PDF: 4 Mb)

Organizzato da
Maria Grazia Bongiorni
Direttore UO Cardiologia 2 – Aritmologia
Nuovo Ospedale Santa Chiara, Pisa

Segreteria organizzativa

BK1 marchio di Belvedere spa
Corso G. Matteotti, 200 | 51016 Montecatini Terme (PT)
tel. +39.0572.911864 | fax +39.0572.904259
e-mail: scientific@bk1.it
www.bk1.it/scientific-events

Award Vera Srebot 2016

Visto l’interesse riscontrato dalla presentazione di casi clinici, il Comitato scientifico ha ritenuto di inserire in programma sei presentazioni da affidare a giovani cardiologi under 35 che parteciperanno all’assegnazione del “Award Vera Srebot 2016 a Luci e Ombre in Aritmologia”.

Il premio, intitolato al ricordo della giovane collega cara alla Cardiologia pisana e fortemente voluto dai suoi familiari, verrà assegnato al caso clinico ritenuto più interessante da una giuria nazionale di cardiologi.

Il vincitore riceverà un premio scientifico del valore economico di 3.000 euro.

Gli abstract possono essere inviati da giovani cardiologi specializzati under 35, entro il 20 agosto 2016. Dovranno essere redatti in lingua italiana, classificati per singola area tematica e saranno valutati in forma anonima dalla giuria nazionale di cardiologi.

Regolamento (PDF: 690 Kb)

Ultimi articoli

“Hands on Monitoraggio Remoto”. Il nuovo percorso di formazione a distanza di AIAC

Un percorso di formazione AIAC 2020/2021 per infermieri, tecnici e medici sul controllo/monitoraggio remoto dei dispositivi cardiaci impiantabili.

Leggi

Razionale, caratteristiche e funzionamento di AIAC Ricerca

L'intervista al Presidente AIAC Roberto De Ponti a commento della Relazione attività AIAC Ricerca 2018-2020 e della Lettera ai soci da parte del direttore di AIAC Ricerca.

Leggi

Le nuove linee guida ESC sulla fibrillazione atriale

Giuseppe Boriani, che ha rappresentato l'Italia all'interno del board di 24 esperti che si è occupato di redigere il documento, spiega le novità più importanti previste dalle nuove raccomandazioni.

Leggi