Eventi

MultiCare – Second Edition

Sto caricando la mappa ....

Data/Ora: 25 Ottobre 2019 - 26 Ottobre 2019 / 9:00 - 19:00
Indirizzo: Via Milanese 3 - Sesto San Giovanni Italia
Sede: Sesto San Giovanni (MI) - Grand Hotel Villa Torretta


La prima edizione di MultiCare ha confermato il successo di un format educazionale che ha rappresentato per noi una sfida verso il già collaudato schema congressuale. Mettere a confronto l’interventista cardiovascolare in ambito elettrofisiologico e il cardiologico clinico relativamente alle scelte diagnostico/terapeutiche ha rappresentato un modello efficace. A tale proposito si ritiene doveroso proseguire su questa strada che consente di seguire in maniera critica gli aggiornamenti tecnologici verificando sia la loro efficacia che la loro sicurezza per la cura e la “guarigione” dei nostri pazienti.
I temi che verranno trattati in questa edizione non varieranno molto nei contenuto rispetto all’edizione precedente, ma lo scopo insito nel format è proprio quello di verificarne gli sviluppi. L’interesse suscitato dalla prima edizione attraverso l’esperimento del televoter, ci ha suggerito di approfondire in questa edizione l’appropriatezza di una terapia elettrica quale la CCM nella patologia dello scompenso cardiaco e di sviscerare con maggiore attenzione le tematiche relative a questo “sconosciuto” scompenso diastolico.

Responsabile scientifico
Antonio Sagone

Programma (PDF: 242 Kb)

Ultimi articoli

Esposizione radiologica, partecipa alla survey dell’Area Raggi Zero

L’Area Raggi Zero promuove un questionario rivolto a sondare la sensibilità dei Centri italiani nei confronti della esposizione radiologica durante procedure interventistiche di elettrofisiologia/elettrostimolazione.

Leggi

Protetto: S-ICD: bassi tassi di complicanze in pazienti con LVEF ≤35%

Non è disponibile alcun riassunto in quanto si tratta di un articolo protetto.

Leggi

Le aritmie del dopo Festival dello Sport

I progressi della Cardioaritmologia Sportiva ci rassicurano su una più valida prevenzione delle patologie aritmogene ad alto rischio di morte improvvisa. Il resoconto del Prof. Francesco Furlanello.

Leggi