Eventi

V CORSO GUCH – Vivere con una cardiopatia congenita


Data/Ora: 10 Maggio 2019 - 11 Maggio 2019 / Tutto il giorno
Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele II, 54 - 10123 Torino Italia
Sede: Torino - Starhotels Majestic


Nel mondo ci sono più adulti che bambini con una cardiopatia congenita. Il paziente adulto con cardiopatia congenita, chiamato GUCH, ha un’aspettativa di vita ormai simile a quella del paziente non congenito. Nei pazienti GUCH dobbiamo tipicamente affrontare i problemi medici posti dall’ evoluzione delle cardiopatie congenite, corrette e non, associati a problemi acquisiti e a problematiche psicologiche e sociali. Alcune complicanze gravi delle cardiopatie congenite, quali l’ipertensione polmonare, le aritmie complesse, la disfunzione ventricolare o la correzione non fisiologica delle stesse, quale la circolazione di Fontan, possono ora essere trattate e permettere una buona qualità di vita. Le nuove assistenze circolatorie, i nuovi sistemi di pacing, sono una realtà in questa popolazione che cresce. Questi pazienti vanno seguiti per sempre, perché anche la cardiopatia più semplice, in età adulta, si può aggravare. Il setting ideale per gestire questi pazienti è il centro GUCH, che pone problemi organizzativi specifici e nuovi.

Programma (PDF: 146 Kb)

Ultimi articoli

Impatto delle 5 ondate della pandemia COVID-19 sull’attività dei centri aritmologici italiani: la nuova pubblicazione AIAC Ricerca

Guarda il video con i commenti del dottor Antonio D’Onofrio, Presidente AIAC, del professor Giuseppe Boriani, primo autore del lavoro e past director di AIAC Ricerca, e del professor Roberto De Ponti, attuale Direttore di AIAC Ricerca.

Leggi

XVIII Congresso Nazionale AIAC 2022: le relazioni sono online

Disponibili online le registrazioni video delle relazioni accreditate del XVIII Congresso Nazionale AIAC 2022.

Leggi

Ablazione di TV in pazienti con ICD, prima è meglio: il PARTITA trial

In occasione del 18° Congresso Nazionale AIAC abbiamo incontrato il Professor Paolo Della Bella (Unità Operativa di Aritmologia ed Elettrofisiologia, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano) e gli abbiamo chiesto di commentare i risultati del PARTITA trial recentemente pubblicato su Circulation.

Leggi