Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

Eventi

Una nuova era in cardiostimolazione: “Less is more”

Sto caricando la mappa ....

Data/Ora: 16 Novembre 2018 - 17 Novembre 2018 / 14:30 - 13:30
Indirizzo: Strada Provinciale 25 - 97100 Ragusa Italia
Sede: Ragusa - Hotel Poggio del Sole


L’evoluzione tecnologica degli ultimi anni è andata nella direzione del “risparmio” di elettrocateteri sia in cardiostimolazione che nell’impianto di defibrillatori; l’impianto di elettrocateteri, infatti, si è associato non solo ad un aumento delle complicanze procedurali quanto ai rischi di frattura e malfunzionamento a distanza.

La necessità di stimolazione cardiaca sempre più minimamente invasiva, la prevenzione tecnologica della morte improvvisa senza eventuali complicanze è diventata una priorità medica e sociale. “Less is more” vuole essere un momento di formazione e approfondimento culturale su tutte le tecniche, oggi presenti nella nostra pratica clinica, che ci hanno dato la possibilità di limitare il numero degli elettrocateteri, senza ridurre l’efficacia di cardiostimolazione o la sensibilità detettiva di aritmie ventricolari.

Il corso teorico-pratico ha lo spirito di avvicinare cardiologi alle nuove tecniche emergenti di trattamento cardiologico in Elettrostimolazione dando loro l’opportunità, da un lato, di avere un’esposizione diretta in sale operative ai materiali e alle tecniche utilizzate e, dall’altro, di discutere tecniche e indicazioni condivise con relazioni orali preordinate. L’esecuzione del corso consentirà la massima esposizione dei discenti a diversi approcci “culturali” spesso complementari tra loro. E’ per tale ragione che si è voluto mantenere ristretto il numero dei partecipanti, che potranno pertanto essere coinvolti direttamente nelle procedure interventistiche eseguite in live.

Il programma (PDF: 1 Mb)

Ultimi articoli

L’AIAC su Il Sole 24 Ore

Scarica il redazionale dell'AIAC, dal titolo  “Accesso all’innovazione in aritmologia, nuove tecnologie e nuovi farmaci al servizio del paziente”, pubblicato su Il Sole 24 Ore – Scenari “Guida Salute“.

Leggi

Il processo decisionale nella gestione degli ICD nel fine vita

Uno studio degli aspetti relativi alla gestione degli ICD nelle fasi terminali delle malattie e degli eventuali fattori associati all'occorrere di un colloquio con il medico circa il fine vita.

Leggi

Disattivazione dei CIED nel fine vita: realtà o solo raccomandazioni?

La maggior parte dei CIED rimane attiva nelle fasi terminali della malattia e il 25% dei pazienti sperimenta uno shock nelle 24 ore prima del decesso.

Leggi