Questa sezione è realizzata grazie ad
un contributo non condizionato di

HeartLogic

Prestazioni di HeartLogic in presenza di fibrillazione atriale

Un recente studio di Boriani et al. pubblicato su Europace (1) ha voluto indagare le prestazioni dell’indice HeartLogic in presenza di aritmie atriali, comuni nei pazienti con insufficienza cardiaca (HF) e note per influenzare la gravità della malattia e la prognosi. In effetti, i diversi meccanismi di innesco degli episodi di peggioramento dell'HF durante la fibrillazione atriale (FA), ad esempio la perdita della stimolazione biventricolare o la frequenza ventricolare incontrollata, potrebbero…

Leggi

HeartLogic: predittore di mortalità per tutte le cause

Lo scompenso cardiaco è una condizione caratterizzata dall'incapacità del cuore di pompare sangue in modo sufficiente per soddisfare le esigenze metaboliche dell'organismo, con gravi complicazioni che includono un aumento significativo della mortalità (1). Prevedere la mortalità in pazienti affetti da scompenso cardiaco è una sfida, poiché questa condizione ha molteplici eziologie e profili di rischio differenti, oltre a presentare talvolta un decorso clinico irregolare. L'uso di HeartLogic,…

Leggi

HeartLogic e fibrillazione atriale: quale correlazione?

La fibrillazione atriale rappresenta una delle comorbidità più frequenti nei pazienti con scompenso cardiaco (HF) ed è spesso associata ad un peggioramento della prognosi. I dispositivi cardiaci impiantabili di ultima generazione permettono sia un continuo monitoraggio dello stato di scompenso dei pazienti, attraverso algoritmi multiparametrici come HeartLogic, che una accurata valutazione degli eventi atriali ad alta frequenza (AHRE) occorsi, come surrogati di eventi di fibrillazione atriale…

Leggi

Campagna #Latitudeacasa: i risultati della survey

In seguito al diffondersi della pandemia COVID-19 e alle raccomandazioni di limitare quanto più possibile gli accessi ospedalieri, Boston Scientific ha implementato in tempi molto rapidi il servizio di spedizione dei comunicatori Latitude per il monitoraggio remoto dei device direttamente a casa dei pazienti attivando la campagna #Latitudeacasa. I risultati della survey di gradimento, erogata ai 48 centri inizialmente coinvolti in questa campagna, sono stati pubblicati…

Leggi

Predire lo scompenso con HeartLogic. Lo studio MultiSENSE

Capucci_HL

All’AHA 2016 lo studio MultiSENSE (Multisensor ChronicEvaluation in Ambulatory Heart Failure Patients) è stato presentato come una novità assoluta nel campo della diagnosi precoce dello scompenso cardiaco. MultiSENSE ha testato la capacità predittiva di un sistema avanzato multisensore di alert – HeartLogic – applicato a defibrillatori cardiaci impiantabili. Attraverso dei sensori il sistema raccoglie le misurazioni di cinque parametri fisiologici: il terzo tono cardiaco, l'impedenza toracica, la frequenza cardiaca, la frequenza respiratoria e l’attività fisica del paziente. La misura composita dei parametri fisiologici garantisce una migliore stratificazione del rischio, una maggiore sensibilità diagnostica e una riduzione dei falsi positivi nel riconoscimento precoce di eventi di scompenso cardiaco.

Leggi