Interviste

S-ICD, differenze correlate all’età ed esiti a medio-termine: una sottoanalisi del Registro Elisir

Una sottoanalisi del Registro Elisir è stata recentemente pubblicata su Heart Rhythm. Lo scopo è stato quello di confrontare gli outcome a medio termine associati al dispositivo S-ICD in un'ampia coorte di pazienti real-world, stratificati per età all’impianto. Abbiamo ripercorso con Simone Gulletta (Unità Operativa di Aritmologia, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano) obiettivi e risultati dello studio e le sue implicazioni cliniche.

Leggi

RI-AIAC: obiettivi, novità e implicazioni cliniche dei risultati dello studio

Pubblicati sul Journal of Personalized Medicine i risultati del RI-AIAC, registro multicentrico, prospettico osservazionale sulle infezioni dei CIED. Abbiamo chiesto al Professor Giuseppe Boriani, direttore di AIAC Ricerca, qual è l'importanza di questo registro promosso dall'AIAC e quali sono le implicazioni cliniche dei suoi risultati.

Leggi

Il registro ELISIR sui defibrillatori sottocutanei: impatto del test di defibrillazione sull’outcome a lungo termine

Il registro ELISIR si occupa di raccogliere dati real-world su pazienti portatori di defibrillatori sottocutanei (S-ICD) ed è attualmente il registro retrospettivo più grande d’Europa come numero di pazienti arruolati. Marco Schiavone, Junior Coordinator del Registro ELISIR, Ospedale Luigi Sacco - Polo Universitario, Milano, ci illustra quali sono stati gli outcome e quale impatto potranno avere sulla pratica clinica.

Leggi

Ultimi articoli

Nuovo appuntamento con l’Angolo dell’Editoria

Giovedì 30 giugno 2022 alle ore 18.00 è previsto un nuovo appuntamento con l’Angolo dell’Editoria: ad essere presentato, il libro “Il blocco percutaneo del ganglio stellato a scopo antiaritmico. Una guida pratica” a cura di Simone Savastano.

Leggi

Verso AIAC 2022

Le novità del prossimo Congresso Nazionale dell’Associazione Il 18° Congresso Nazionale AIAC…

Leggi

Lesioni cerebrali rilevate dalla RMN e funzione cognitiva dopo ablazione di fibrillazione atriale: lo studio AXAFA-AFNET 5

Pubblicati su Circulation i risultati di un’analisi dello studio AXAFA-AFNET 5 che ha valutato la prevalenza di lesioni cerebrali ischemiche rilevate mediante RMN dopo una procedura di ablazione di fibrillazione atriale parossistica eseguita senza interrompere l’anticoagulante orale.

Leggi