Zoll news

Riduzione dei tempi di ricovero nei pazienti post-infarto: l’effetto del defibrillatore indossabile nell’esperienza di un singolo centro di terzo livello

Le malattie cardiovascolari restano la principale causa di morte nel mondo, e l'infarto miocardico acuto (AMI) rappresenta una delle patologie più comuni e gravi. L'AMI può determinare una disfunzione del ventricolo sinistro (reduced ejection fraction, rEF), più o meno temporanea, che aumenta il rischio di morte cardiaca improvvisa (SCD) dovuta ad aritmie ventricolari. Pertanto, i pazienti con rEF dopo AMI richiedono un monitoraggio attento per prevenire la SCD e migliorare la prognosi.…

Leggi

Ultimi articoli

Le tachiaritmie sopraventricolari in età pediatrica e nel cardiopatico congenito adulto

Dal 1° marzo al 31 dicembre 2024 sarà possibile seguire la nuova FAD asincrona AIAC “Le tachiaritmie sopraventricolari in età pediatrica e nel cardiopatico congenito adulto”. Dalle nozioni di base (ECG, fisiopatologia, diagnostica) alle aritmie specifiche e particolari del bambino-adolescente, l’evento formativo è rivolto a 200 utenti.

Leggi

Club AIAC: il terzo appuntamento sarà lunedì 26 febbraio

Nuovo appuntamento per il Club AIAC lunedì 26 febbraio dalle ore 17.00 alle ore 19.00. A presentare questo terzo appuntamento webinar saranno Carlo Lavalle (AIAC Consiglio Direttivo Nazionale, Vice Presidente) e Pier Luigi Pellegrino (AIAC Consiglio Direttivo Nazionale, Consigliere – Coordinatore Aree e Task Force).

Leggi