Notizie e commenti

Chiarimenti sulle modalità di votazione del CD

Caro socio,

in occasione del prossimo Congresso Nazionale è previsto, come noto, il rinnovo del Consiglio Direttivo e l’elezione del prossimo Presidente Eletto.

Come ricordato recentemente, secondo il nuovo Statuto, il candidato Consigliere Nazionale deve presentare via FAX entro il 1 gennaio 2014 il proprio Curriculum Vitae datato e firmato accompagnato da una o più lettere di sostegno alla candidatura datate, firmate e corredate di timbro identificativo di un totale di almeno 30 Soci, di cui 15 appartenenti ad almeno altre 4 regioni, in regola con i pagamenti 2013 e precedenti; i candidati Presidenti devono presentare con le stesse modalità nome, firma e timbro di almeno 50 Soci, di cui 25 appartenenti ad almeno altre 4 regioni.

Le elezioni si terranno per via telematica tre settimane prima del Congresso, indicativamente dal 24 febbraio al 2 marzo 2014. Il voto potrà essere esercitato soltanto dai Soci già in regola anche con il pagamento del 2014.

In via del tutto eccezionale, ancora per quest’anno, i Soci che non avranno votato in precedenza potranno farlo al Congresso, subito dopo l’Assemblea Generale dei Soci (giovedì 13 marzo dalle 12 alle 15). La votazione durante il Congresso potrà essere espletata solo dai Soci presenti ( essendo stato abolito il voto per delega), sempre per via telematica.

 Il Consiglio Direttivo Nazionale

 

Ultimi articoli

La nuova survey AIAC sulla gestione delle recidive post-ablazione di FA. Partecipa!

La nuova survey AIAC, "Gestione delle recidive post-ablazione di fibrillazione atriale", è online.

Leggi

Pandemia COVID-19 e impianto di pacemaker in urgenza

Uno studio sul numero di impianti urgenti di pacemaker in Veneto durante le settimane precedenti e successive al propagarsi del COVID-19 e durante il corrispondente periodo del 2019.

Leggi

Il pacing nella sincope vasovagale: storia di una sfida mai vinta

La storia del pacing nella sincope vasovagale, da quando l’osservazione che alcuni pazienti con sincopi vasovagali recidivanti presentavano una risposta cardionibitoria al tilt test suggerì che questi pazienti potessero beneficiare dell’impianto di un pacemaker.

Leggi